Il sindaco Formica al convegno del Rotary sulla corruzione

Il sindaco Formica al convegno del Rotary sulla corruzione

Il sindaco Giovanni Formica ha partecipato al convegno promosso dal Rotary di Milazzo sul tema “Guarire dalla corruzione” tenutosi al teatro Trifiletti.

A promuovere l’iniziativa il presidente del club, Alessandro Seminara e il past presidente Sergio Castellaneta che hanno introdotto i lavori.

L’iniziativa ha vissuto due momenti distinti: la prima, mattutina, al teatro Trifiletti di Milazzo; la seconda, al Convento delle Benedettine, dal titolo: “Legalità: l’impegno del Rotary e del Rotaract”.

La sessione mattutina, coordinata da Nino Amadore, giornalista del Sole 24 ore, ha riunito operatori del diritto, funzionari regionali e dell’Anac, amministratori pubblici, esponenti politici ed istituzionali, S.E. il cardinale Paolo Romeo e rappresentanti del Rotary per un confronto sul sistema della corruzione e sui possibili rimedi. Nei vari interventi è stato evidenziato come il convegno arrivi qualche giorno dopo il varo del nuovo codice degli appalti elaborato dall’Anac, su cui si è soffermato il magistrato Michele Corradino, uno degli estensori, presente tra l’altro al convegno, il quale ha sottolineato che «la nuova normativa rappresenta un cambiamento epocale nella filosofia degli appalti» in quanto c’era bisogno di «un quadro normativo chiaro e certo per rimuovere le opacità di sistema dentro cui si annidano i comportamenti corruttivi».

 

Chiara e forte è emersa la denuncia dell’architetto Vincenzo Pupillo: il funzionario della Regione Siciliana ha rilevato come, malgrado le previsioni della legge regionale 12/2011, la riorganizzazione degli uffici competenti, attualmente al vaglio della Giunta, cancelli la vigilanza su servizi e forniture, cioè resterebbero privi di controlli 6 miliardi di euro di contratti pubblici su un totale di 7,3 miliardi. L’intervento dell’architetto Pupillo ha provocato l’attenzione dell’onorevoleGiorgio Assenza, componente della Commissione regionale Antimafia, il quale ha annunciato che intende ascoltare ufficialmente il funzionario in Commissione.

Contributi al dibattito sono venuti dal professor Emanuele La Rosa, docente di diritto penale all’università di Reggio Calabria; dal sindaco Giovanni Formica; dall’avvocato Fabrizio Formica, componente dell’Osservatorio sul giusto processo dell’Unione delle Camere penali; dall’avvocato Francesco Chillemi, segretario della Camera penale di Barcellona Pozzo di Gotto, dal professore Aristotele Malatino, della facoltà di Scienze politiche di Messina e dall’onorevoleFrancesco D’Uva. La sessione pomeridiana dei lavori ha visto impegnati il dottor Andrea Chiovo, RD Rotaract per l’anno 2016-2017, il dottore commercialista Attilio Liga, il sindaco di Furnari, avvocato Mario Foti, e l’avvocato Giovanni Vaccaro, già componente del Consiglio nazionale forense.

Il Governatore del Distretto Rotary Sicilia e Malta, professor Francesco Milazzo, nelle sue conclusioni, ha confermato l’impegno del Rotary verso comportamenti indirizzati all’etica e alla legalità sottolineando la necessità di formare le coscienze a partire da interventi costanti nella scuola.

Giampaolo Petrungaro

Articoli consigliati