Presentazione in aula consiliare dello Sportello Migranti

Presentazione in aula consiliare dello Sportello Migranti

La coop. Utopia ha realizzato lo Sportello Migranti finalizzato ad assicurare una serie di servizi ai cittadini stranieri residenti nella fascia tirrenica della provincia di Messina, tra Villafranca Tirrena e Barcellona. L’iniziativa è stata presentata questa mattina in aula consiliare nel corso di una conferenza stampa alla quale hanno partecipato l’assessore ai servizi sociali Giovanni Di Bella, l’esperto Pierpaolo Ruello, il presidente della coop. Utopia, Francesco Giunta e il direttore di Oxfam Italia, Alessandro Becchini.

L’assessore ha evidenziato come la coop. Utopia ormai da anni abbia intrapreso un percorso di accoglienza rivolto ai migranti con strutture di accoglienza temporanea, comunità di alloggio e, nel 2014, con gli Sprar, i centri di “seconda accoglienza” previsti dal Sistema di Protezione per Richiedenti Asilo e Rifugiati e ha ribadito la sinergia con l’Amministrazione per migliorare i servizi offerti per una politica di accoglienza sempre più di qualità
Il presidente Giunta ha invece fornito le notizie sullo Sportello, ubicato in vicolo del pittore 9.
«I servizi previsti dallo Sportello Migranti sono già offerti agli ospiti dei centri di accoglienza – ha detto – l’intento adesso è quello di rivolgerli a tutti i cittadini, migranti e non, che si trovano nel comprensorio e che si aggirano, secondo le statistiche, ad un migliaio. Il servizio prevede un totale di quindici ore settimanali di front office e cinque ore di back office per aggiornamento dello staff, appuntamenti specifici o accompagnamento utenti. I servizi offerti riguardano l’orientamento; l’assistenza amministrativa; la mediazione linguistica culturale; previsto un settore antidiscriminazione.

Degli sportelli Oxfam, organizzazione umanitaria impegnata nella lotta contro la povertà e l’ingiustizia presente in 17 paesi ha parlato Becchini evidenziando che sono già presenti a Catania e ad Arezzo, e che contano 7000 accessi l’anno.

Giampaolo Petrungaro

Articoli consigliati