66° Giornata del Ringraziamento a Francavilla di Sicilia e Rodì Milici

66° Giornata del Ringraziamento a Francavilla di Sicilia e Rodì Milici

Francavilla di Sicilia e Rodì Milici sono i due paesi scelti dall’Ufficio diocesano per i problemi sociali ed il lavoro, guidato da don Sergio Siracusano, per la celebrazione della 66a Giornata del Ringraziamento che cade il prossimo 13 Novembre. Tale Giornata, di respiro nazionale, è indetta annualmente dalla Conferenza Episcopale italiana e giunge a conclusione dell’annata agraria. È un momento in cui il mondo agricolo, attraverso manifestazioni religiose e civili, esprime gratitudine al Creatore per i doni della terra e del lavoro. Il tema di quest’anno è: «Tu fai crescere l’erba per il bestiame e le piante che l’uomo coltiva per trarre cibo dalla terra (Sal 104, 14)».

Su questa scia, la collaborazione tra l’Ufficio di Pastorale sociale e del Lavoro dell’Arcidiocesi di Messina – Lipari – Santa Lucia del Mela, le Amministrazioni Comunali e le Parrocchie di Francavilla e Rodì Milici ha dato vita ad una serie di manifestazioni civili e religiose significative, anche nell’ottica della promozione dei due centri all’interno del loro comprensorio di appartenenza, l’uno nella zona ionica, l’altro nella zona tirrenica.

Pertanto, il 13 Novembre a Francavilla sin dalle 9,45 saranno presentati i lavori dei ragazzi delle scuole del centro assieme alle testimonianze degli agricoltori locali, mentre alle 11 vi sarà la celebrazione della Santa Messa, presieduta dal neo-parroco Padre Gennaro Currò. Seguirà un pranzo comunitario, organizzato da attività gastronomiche locali, il cui ricavato sarà devoluto al Comune terremotato di Amatrice. Alle ore 14 si procederà all’esposizione dei prodotti agroalimentari, mentre alle 15,30 si terranno dei laboratori ludico didattici dedicati a bambini e famiglie a cura dell’Associazione AN.TU.DO, della Caritas e del Movimento Cristiano Lavoratori.

Il 19 e il 20 Novembre toccherà invece a Rodì Milici. Sabato 19 alle ore 17,30  si terrà un Convegno sul settore agroalimentare dal titolo: “La terra e i suoi frutti: custodire e promuovere”, tra i relatori il Prof. Giacomo Dugo dell’Università di Messina e il sottosegretario al Ministero delle politiche agricole Giuseppe Castiglione, seguirà l’inaugurazione degli stands delle aziende agricole e della attività gastronomiche del comprensorio. Domenica 20, invece, sarà celebrata la Santa Messa, presieduta dall’Amministratore Apostolico Mons. Luigi Benigno Papa, mentre nel pomeriggio si effettueranno visite guidate all’Oleificio e all’Antico Palmento.

La sinergia tra la Diocesi, le Amministrazioni locali guidate rispettivamente dai sindaci Lino Monea ed Eugenio Aliberti, le Parrocchie, guidate dai parroci don Gerry Currò e don Giuseppe Zanghì, nonché il coinvolgimento di tante realtà agricole, associative, culinarie ed educative delle varie zone non può che contraddistinguere positivamente le due manifestazioni nell’ottica della linea tracciata dalla Dottrina sociale della Chiesa che privilegia la collaborazione tra le istituzioni e i corpi intermedi, promuove la piccola imprenditoria e propone la salvaguardia le creato, luogo privilegiato in cui l’uomo vive.

Daniele Fazio

 

Articoli consigliati