Muore a 44 anni il rumeno Prodan, giocò anche nel Messina

Muore a 44 anni il rumeno Prodan, giocò anche nel Messina
Daniel Prodan, ex Messina, è morto a soli 44 anni. Seduto davanti alla tv nella sua casa vicino a Bucarest, il suo cuore si è improvvisamente fermato. Infarto. Duro, alto, forte, Prodan non aveva nessun problema di salute. Per tre ore, i medici, chiamati da sua moglie Licinia, hanno cercato di rianimarlo. Prodan è stato una dei più importanti calciatori romeni. Nato nel marzo 1972 ha iniziato nell’Olimpia Satu Mare, la squadra della città in cui è nato, per poi trasferirsi alla Steaua, dove ha vinto 5 campionati, 2 Coppe di Romania e 3 Supercoppe nazionali e ha giocato per tre anni in Champions League. Dopo una stagione nell’Atletico Madrid, nel 1998 è passato ai Glasgow Rangers, dove ha conquistato 2 campionati, 2 Coppe nazionali e 1 Coppa di Lega. Nel 2002 è passato anche a Messina, in B, disputando appena 5 partite. Per la nazionale romena ha giocato 54 gare, partecipando al Mondiale 1994 e a Euro 1996. A causa di un grave infortunio a un ginocchio, la sua carriera ha subito un brusco stop quando il giocatore aveva solo 26 anni. Poi tornò in campo ma senza essere capace di riproporsi ai migliori livelli.

Articoli consigliati