Quote pescespada, penalizzano la Sicilia

Quote pescespada, penalizzano la Sicilia

«L’introduzione del sistema delle quote per la pesca del pesce spada richiede adeguati interventi di sostegno e assistenza alle marinerie siciliane, già duramente colpite da misure che riguardano la pesca del tonno. Serve uno sforzo in sede comunitaria per tutelare la popolazione ittica del Mediterraneo e contemporaneamente non far pagare il prezzo di queste misure alle marinerie più piccole». Lo dice Erasmo Palazzotto deputato siciliano di Sinistra Italiana. «Abbiamo sotto gli occhi l’effetto devastante di misure sulla pesca che non hanno tenuto conto di marinerie storiche come quella di Porticello nel Palermitano – prosegue Palazzotto – che versano in condizioni di crisi a tutto vantaggio delle grandi multinazionali della pesca. Il governo nazionale non ripeta
l’errore e per tempo metta in campo adeguati interventi».

Articoli consigliati