Milazzo, incontro sulla violenza alle donne

Milazzo, incontro sulla violenza alle donne

In una società in cui la parità di genere è spesso  più urlata  che praticata  la Dr.ssa Maria Bellan Magliarditi Presidente del Soroptimist International Club di Milazzo e la dirigente dell’I.T.E.T. “Leonardo da Vinci”, Prof.ssa  Stefania Scolaro, hanno voluto affrontare in un incontro aperto alla cittadinanza il tema della violenza sulle donne  in ambito lavorativo. Per evitare che il fenomeno si manifesti e colga impreparate le giovani donne che si affacciano al mondo del lavoro, nell’aula magna dell’Istituto è stato lasciato un posto libero in sala per una donna, che avrebbe potuto assistere all’incontro e che non era presente in quanto vittima di femminicidio.

Al convegno dal titolo “Molestie e violenza nei luoghi di lavoro: come prevenirle?”, coordinato da Rosalba Dipaola, Segretaria dell’associazione Soroptimist, sono intervenute la dottoressa Giovanna Spatari, Associata di Medicina del lavoro al Policlinico Universitario di Messina, che ha spiegato come riconoscere la violenza e le molestie sui luoghi di lavoro, condividendo con la platea la difficile realizzazione del metro di valutazione del danno a livello psicologico delle donne vittime di violenza; sul tema è stato aperto un dibattito, che ha fornito ulteriori informazioni riguardo la tempistica dell’iter di denuncia.  Ha poi preso la parola Mariella Crisafulli, Consigliera di Parità per la Provincia di Messina che ha illustrato il proprio ruolo e ha  delucidato sugli enti a cui è possibile rivolgersi.

I ragazzi dell’I.T.E.T.: Pulina Siwek, Anastasia Bove, Ylenia Lipari, Marina Arzani,  Desiré Versaci, Giovanna Giannetto, Marina Accetta, Giuliana Basile, Luana Salvadore, Riccardo Grillo, Maria Celeste Oteri, e Elisa Sindoni, guidati dalla docente Fiorella Turano, hanno dato il loro contributo alla giornata di sensibilizzazione esponendo le ricerche effettuate e le proprie considerazioni; attraverso poesia e  musica si è condivisa  una riflessione sul valore del rispetto della donna nel quotidiano, con particolare attenzione alle parole che formano i pensieri e convergono in azioni, per tentare di essere sempre donne e uomini di un domani migliore.

 

Elisa Sindoni

Alunna della II A GRAF

I.T.E.T. L. da Vinci

 

Advertisment

Articoli consigliati