Bracconiere spara ad una specie protetta a Capo Milazzo

Bracconiere spara ad una specie protetta a Capo Milazzo

E’ accaduto una cosa grave. Qualcuno ha sparato ad una Poiana (Buteo buteo) a Capo Milazzo, in prossimità di Monte Trino. È un rapace, una specie protetta dalla Convenzione di Berna che tutela la conservazione delle specie selvatiche in Europa; è tutelata inoltre dalla Legge nazionale 157/92. Nonostante sia accaduto avantieri, sono stato molto cauto e ho voluto aspettare l’esito delle radiografie prima di scrivere, per non creare falsi allarmismi e per essere certo del motivo per cui era stata ferita. Purtroppo però è proprio così e malgrado la tempestività con cui è stata soccorsa, la ferita riportata ad un’ala è troppo grave e molto probabilmente non potrà più tornare a volare. Ma se è viva è solo grazie alla sensibilità di persone straordinarie come Eloisa d’Amico che l’ha trovata e mi ha contattato. Abbiamo provveduto, insieme a Pierluigi Vinci e Antonio Torre , a portare immediatamente la Poiana ferita presso il Veterinario del Centro di Recupero di Fauna selvatica di Messina, che l’ha operata. L’avvenimento è grave perché questa Poiana appartiene ad una coppia stanziale al Capo e che quindi da quest’anno non potrà più riprodursi, con l’evidente danno che ne consegue. Vederla volteggiare in piena libertà era davvero uno spettacolo, mi mancherà… anzi, a me come a tutti gli amanti della natura di Capo Milazzo, “ci”mancherà.

 

Carmelo Isgrò

Articoli consigliati