Barcellona è davvero la “città del Natale”

Barcellona è davvero la “città del Natale”

Anche quest’anno gli abbellimenti luminosi della tradizione natalizia hanno contribuito a creare nella Città di Barcellona un contesto accogliente e incentivante. Le luminarie installate in Città, sia in centro che nei quartieri, fanno da scenario ad una miriade di iniziative, i mercatini espositivi dell’Oasi-ex Monte di Pietà e di via Longo, le decine di mostre ed eventi che ci stanno accompagnando in questo mese di dicembre e che si protrarranno fino all’Epifania, il percorso dei presepi viventi che toccano i quartieri e che in questo Natale si sono raddoppiati rispetto al passato. E’ il simbolo di una Città in movimento, capace di divenire essa stessa occasione di socializzazione ed intrattenimento per i propri cittadini e, allo stesso tempo, attrattiva per chi finalmente viene da fuori a visitarne e a viverne i luoghi con lo spirito e la curiosità del turista. Se il 2015 si era chiuso con Barcellona Pozzo di Gotto finalista di un concorso fotografico di livello regionale svoltosi sul famoso social network Instagram, risultando la nostra Piazza Duomo la più votata dagli utenti, nel 2016 siamo ancora protagonisti – questa volta su un palcoscenico nazionale – in una prossima edizione del TG2 che dedicherà uno “speciale” agli addobbi realizzati nelle più belle piazze italiane. Questo fermento natalizio e di fine anno é certamente motivo di soddisfazione per l’intera cittadinanza – spiega soddisfatto il sindaco Roberto Materia – e costituisce anche tassello fondamentale di un progetto più ampio ed articolato che, attraverso la valorizzazione sinergica delle risorse e delle opportunità che esistono nel nostro territorio, appartenendo al suo patrimonio di cultura e tradizioni, ne esalti la vocazione all’accoglienza e conduca ad un trend favorevole per tutti gli operatori economici La notte del 31 dicembre, infine – non dimentichiamolo – si rinnova l’appuntamento di Capodanno: quest’anno sarà un artista del calibro di Fausto Leali ad accompagnarci in Piazza Duomo per salutare tutti insieme il nuovo anno e scambiarci gli auguri”.

Articoli consigliati