Classifica dei Presidenti di Regione più amati: Crocetta in ultima posizione

Classifica dei Presidenti di Regione più amati: Crocetta in ultima posizione

Primato negativo per la Sicilia con Rosario Crocetta che si piazza all’ultimo posto tra i presidenti di Regione, confermando di fatto i risultati dello scorso anno.

Primeggia il Veneto con Luca Zaia (Lega) al primo posto col 60% dei consensi, seguito da Enrico Rossi (Pd) che guadagna il 9% rispetto alla precedente rilevazione e si ferma al 57%. Medaglia di bronzo al presidente della Lombardia Roberto Maroni (Lega) che arriva al 54% (+11,2%).

A Sud solo il calabrese Mario Oliverio, al sesto posto con il 51% di apprezzamento, e il lucano Marcello Pittella, settimo con il 50%, si staccano dalla media territoriale.

Fa ben 47 passi in avanti rispetto al 2015, invece il sindaco di Palermo.Leoluca Orlando si piazza infatti al 30esimo posto rispetto alla posizione numero 77 dello scorso anno. Situazione pressoché invariata per Giovanni Ruvolo, al 30esimo posto. Lo scorso anno l’amministratore di Caltanissetta era al secondo posto tra i sindaci siciliani “più amati” e 33esimo nella generale.

In discesa, al 43esimo posto, Calogero Firetto: il sindaco di Agrigentonel 2015 si piazzava al ventesimo posto, primo tra i siciliani. Più giù, al 71esimo posto, troviamo il sindaco di Siracusa, Giancarlo Garozzo, insieme a Enzo Bianco, sindaco di Catania, e a Maurizio Dipietro, di Enna.

Chiudono la classifica siciliana, confermando i risultati dello scorso anno, i sindaci di Ragusa, Messina e Trapani. Al 98esimo posto troviamo Federico Piccitto e Renato Accorinti. Mentre al 102 esimo Vito Damiano.

A livello nazionale è il sindaco di Torino, Chiara Appendino, il vincitore assoluto del Governance Poll 2016. Un risultato in estrema contrapposizione con quello dell’altro sindaco Cinquestelle eletto nel 2016. Virginia Raggi, primo cittadino di Roma, sprofonda al penultimo posto con il 44% di consensi.

In particolare, il primo cittadino di Torino realizza una crescita di 7 punti e mezzo rispetto al consenso ottenuto lo scorso anno e ottiene il 62%. Il sindaco di Roma, invece, registra una forte flessione perdendo circa un terzo del consenso ottenuto alle elezioni della scorsa primavera (-23,2%).

Al secondo posto della classifica nazionale si piazza Dario Nardella, Pd, primo cittadino di Firenze (61%) mentre al terzo si trova Federico Pizzarotti, alla guida del Comune di Parma con il 60,5%.

Articoli consigliati