Gastronomia: Best in Sicily, premiati 20 chef e imprenditori

Gastronomia: Best in Sicily, premiati 20 chef e imprenditori

Venti realtà produttive del mondo siciliano dell’enologia, dell’agroalimentare e dell’ospitalità che si sono contraddistinte per qualità, creatività e spirito imprenditoriale. Saranno questi i premiati al Best in Sicily 2017, l’evento organizzato dal giornale online Cronache di Gusto, in partnership con l’Assessorato regionale all’Agricoltura, che quest’anno giunge alla decima edizione e che vedrà una grande cerimonia in un contesto prestigioso come quello del Teatro Massimo di Palermo. L’appuntamento è per lunedì 30 gennaio alle 17,30.
“La scelta di un luogo simbolo come il Teatro Massimo di Palermo non è casuale – spiega Fabrizio Carrera, direttore di Cronache di Gusto – vogliamo una cornice autorevole e prestigiosa per celebrare il decennale del nostro premio”. Tanti gli ospiti illustri che quest’anno calcheranno uno dei palcoscenici più grandi d’Europa. Tra questi il patron di Eataly Oscar Farinetti, testimonial del Best in Sicily, che interverrà con una “lezione” su i giovani, l’agricoltura e il fare impresa.
A chiudere l’evento sarà, invece, lo scrittore Francesco Piccolo, vincitore del Premio Strega, con una narrazione in esclusiva dal titolo “La Sicilia a modo mio”.
Quindici le categorie premiate quest’anno: migliore ristorante, migliore albergo, migliore produttore di vino, migliore birrificio, migliore produttore di olio, migliore produttore di formaggio, migliore fornaio, migliore pasticceria, migliore bar, migliore azienda conserviera, miglior macellaio, miglior pizzeria, migliore Comune per offerta enogastronomica, migliore trattoria e ambasciatore siciliano del gusto. In occasione del decennale di Best in Sicily, quest’anno sarà assegnato anche il Premio speciale all’innovazione a cinque realtà che si sono contraddistinte nel tempo per capacità imprenditoriale.

Articoli consigliati