Stanza hot in un residence turistico: scatta sequestro, nei guai il proprietario

Stanza hot in un residence turistico: scatta sequestro, nei guai il proprietario

Quello strano via vai in un residence di Marina di Ragusa era incessante tanto da insospettire i carabinieri della stazione che si trova a poche centinaia di metri dalla struttura. Nell’immobile, infatti, è stato scoperta un’alcova. E’ stato proprio il via vai insolito, visto il periodo invernale, ad insospettire i militari che poi hanno individuato più di qualche annuncio su siti di incontri hot nella zona di Marina di Ragusa. Non restava che prendere appuntamento per verificare dove si svolgessero gli incontri e  come nelle migliori delle previsioni, la località era proprio una stanza all’interno del residence vicino alla caserma. Una donna si è trovata i militari fuori dalla porta, ma a finire nei guai è stato il proprietario del residence che avrebbe affittato quella stanza consapevolmente e che già in passato era stato segnalato. E’ scattato così il sequestro preventivo di tutto lo stabile, circa 350 metri quadri suddivisi in 22 stanze, per favoreggiamento della prostituzione contestato al proprietario.

Articoli consigliati