Eller Vainicher nominato coordinatore provinciale dei “Procuratori dei cittadini”

Eller Vainicher nominato coordinatore provinciale dei “Procuratori dei cittadini”

La Carta d’identità, parte integrante dello Statuto di CittadinanzAttiva, si richiama alla Dichiarazione universale dei diritti dell’Uomo delle Nazioni Unite e alla Costituzione italiana. In questo quadro generale, l’Associazione riafferma la validità della democrazia pluralista, facendosi anche carico di combattere il differenziale tra stato e società, tra società politica e società civile, tra partiti ed elettori, tra governanti e governati, tra stato sociale e bisogni, tra rappresentanza politica ed esistenza umana. Da qui discende la necessità di potenziare i poteri democratici di base con un sistema di “rappresentanza sociale”, teso a realizzare forme più ampie e incisive possibili di democrazia diretta, cioè “soggetto politico” in senso pieno, cioè interlocutore criticamente costruttivo delle forze sociali e culturali, delle istituzioni dello stato, delle autonomie locali, dei partiti politici, del mondo della produzione e del lavoro, dei soggetti dell’informazione. Ne deriva che CittadinanzAttiva assume il ruolo di “formazione sociale” in cui si esplica la personalità dei singoli e si partecipa realmente alla “organizzazione politica, economica e sociale del Paese” come sancito dagli artt. 2 e 3 della Costituzione. CittadinanzAttiva, riconosciuta dal Ministero dello Sviluppo Economico ed inserita nel Consiglio Nazionale dei Consumatori e degli Utenti – Cncu, attraverso il sistema dei Procuratori dei cittadini, si occupa delle politiche dei consumatori. In particolare, di servizi di pubblica utilità (servizi assicurativi, bancari e postali, acqua, luce e gas, trasporti, telecomunicazioni, ecc.), Pubblica Amministrazione, ambiente e rifiuti, energia e fonti rinnovabili, prezzi e tariffe, qualità e partecipazione civica nei servizi pubblici locali ed assumendo iniziative politiche, attività progettuali, campagne di informazione  tende a superare la logica di pura “delega” delle responsabilità individuali favorendo così il pieno coinvolgimento dei cittadini nell’accessibilità, qualità e cura dei servizi.  A seguito della scomparsa dell’avvocato Salvatore Vernaci la rete dei “Procuratori dei cittadini” di Messina è rimasta priva di una competente ed attenta presenza per cui, d’accordo col dott. Luca Eller Vainicher, si è deciso di affidargli il coordinamento provinciale di tale rete.

Articoli consigliati