Aborto, scontro tra senatori siciliani: Scilipoti boccia la proposta di Lumia su “bando ad hoc per ginecologi non obiettori”

Aborto, scontro tra senatori siciliani: Scilipoti boccia la proposta di Lumia su “bando ad hoc per ginecologi non obiettori”

“Ovviamente contrasteremo con tutte le nostre forze l’idea dei senatori Pd Cirinnà, Lo Giudice e Lumia di legittimare attraverso una norma ad hoc i bandi di concorso come quello del San Camillo di Roma, dove saranno assunti due ginecologi non obiettori, attuando così una discriminazione tra medici davvero inaccettabile.

Noi siamo per la cultura della vita e la sua difesa ad oltranza, loro vogliono legittimare impropriamente le pratiche contro natura che causano la morte”.

Lo dichiara in una nota il senatore di Forza Italia, Domenico Scilipoti Isgrò, commentando l’idea di una proposta di legge di alcuni senatori Pd, tra cui il sicilian Lumia, tesa a prevedere una riserva concorsuale di posti per i medici ginecologi non obiettori che praticano l’interruzione di gravidanza. Il riferimento è anche al recente caso di assunzione riservata a ginecologi non obiettori prevista dall’ospedale San Camillo di Roma.

“Dietro la volontà apparente di garantire la legge 194 – aggiunge – la sinistra vuole stravolgere quanto quella norma prevede. Si vogliono, in effetti, facilitare gli aborti, al di là dei minimi presupposti clinici per arrivarci, come le verificate problematiche legate alla salute delle mamme e l’imminente pericolo di vita delle stesse. Non è vero, come qualcuno vorrebbe far credere che non esisterebbero più la destra e la sinistra. Questo, ad esempio, è un campo in cui emergono in modo palese le differenze ideali, di sostanza tra le due correnti di pensiero politiche”.

Articoli consigliati