Barcellona, approvato il bilancio di previsione

Barcellona, approvato il bilancio di previsione

Il Consiglio Comunale ha approvato il Bilancio di previsione con 20 voti favorevoli e 4 contrari dei consiglieri Raffaella Campo, Giosuè Gitto, Antonio Dario Mamì e Antonino Novelli. Si sono assentati al momento del voto i consiglieri David Bongiovanni, Angelita Pino, Paolo Pino, Giuseppe Saija, Carmelo Cutugno e Salvatore Imbesi. L’approvazione è arrivata dopo la valutazione dei 39 emendamenti presentati in parte dalla maggioranza ed in parte dall’opposizione. Tra gli emendamenti presentati, anche quello che consente all’Amministrazione Comunale di acquistare un vecchio immobile di Via Longo, del valore di circa 90.000 euro, per creare un passaggio diretto tra la stessa via Longo e Piazza Libertà, favorendo così ulteriormente la movida barcellonese e consentendo il parcheggio delle automobili in maniera agevole. Ringraziamenti vengono espressi dal Sindaco nei confronti di tutto il Consiglio Comunale, in particolare al Presidente Abbate, alle Commissioni Consiliari, ai singoli Consiglieri “che come sempre – si legge nella nota stampa – hanno lavorato con impegno e spirito di partecipazione per consegnare all’Ente lo strumento contabile. Un particolare ringraziamento, poi, alle Forze Politiche di maggioranza per il sostegno coeso che hanno assicurato, tutte indistintamente, all’Amministrazione. Un apprezzamento, infine, anche agli Uffici, alla Dirigente di Ragioneria e al Collegio dei Revisori dei Conti, sempre tempestivi e professionali nella loro attività. Le previsioni contenute negli stanziamenti del Bilancio 2017-2019 sono ispirate dalle strategie gestionali già avviate negli esercizi precedenti e ne continuano i percorsi: attenzione, dunque, alla cultura e al sociale, ma anche allo sviluppo e agli equilibri finanziari dell’Ente. Sul fronte dei lavori pubblici – continua il primo cittadino – sono state previste le risorse per assicurare la realizzazione degli interventi inseriti nel Piano Triennale approvato nei giorni scorsi e l’avvio concreto dei lavori il cui iter per l’affidamento è in fase conclusiva, come l’ampliamento del Cimitero e il Ponte di Calderà. Si diceva prima dell’attenzione al sociale: anche quest’anno, infatti, come nel recente passato, sono previste risorse integrative con le quali rafforzare l’azione condotta dal Distretto D28 nella lotta contro le povertà e il disagio sociale. Inoltre e senza pretesa, purtroppo, di risolvere tutte le situazioni di disagio che la condizione attuale di crisi economica diffusa ci mette davanti , con un emendamento presentato in aula dalla maggioranza, sono stati stanziati altri 12.000 euro per assicurare il possibile sostegno economico ad indigenti e famiglie in situazioni di disagio di particolare gravità.”

 

Articoli consigliati