Totò Cuffaro: “Attacchi strumentali e faziosi rivolti alla mia persona”.

Totò Cuffaro:  “Attacchi strumentali e faziosi rivolti alla mia persona”.

“Continuerò a parlare di carcere.  L’ho promesso ai detenuti”. L’ex presidente della Regione, Totò Cuffaro attraverso una nota risponde agli attacchi di questi giorni per aver parlato nel corso di un incontro promosso dall’Ordine dei Giornalisti ad Agrigento. “A chi, giornalista o movimento politico, si indigna per il mio sforzo nel far conoscere le pessime condizioni strutturali e il bestiale sovraffollamento delle carceri italiane e come sono costrette a vivere le persone detenute – scrive Cuffaro – rispondo che non sono affatto dispiaciuto per me ma molto di più per loro e anche un po’ preoccupato. Una cosa e’ certa: io continuerò nel mio impegno e non solo perché lo ho promesso ai miei compagni detenuti ma anche perché e’ una battaglia di civiltà, e nulla potranno gli attacchi strumentali e faziosi rivolti alla mia persona e la conseguente canea mediatica montata ad arte”.

Articoli consigliati