Catania Calcio, progetto da 10 milioni per puntare alla serie B

Catania Calcio, progetto da 10 milioni per puntare alla serie B

E’ in arrivo una autentica rivoluzione all’interno del Catania calcio. Il patron Pietro Lo Monaco ha deciso di avviare un nuovo progetto che dovrà avere come obiettivo la serie B. Non ha senso navigare nella Lega Pro. E le partenze potrebbero essere davvero tante come ha lasciato intendere lo stesso Lo Monaco. Iniziamo dall’allenatore. Tra i favoriti c’è Carmine Gautieri, ma in caso di retrocessione del Trapani potrebbe essere Calori il volto nuovo.  Lo Monaco potrebbe andare anche su Massimo Drago (ex Crotone) e Moreno Longo della Pro Vercelli. Al momento hanno perso decisamente quota Grassadonia, Sottil e De Zerbi. Tra le conferme Biagianti e Marchese ci saranno. Così come Bucolo, Djordjevic e Barisic. Il portiere Pisseri potrebbe essere ceduto costituendo un’ottima plusvalenza anche se per puntare alla B sarebbe meglio tenerselo stretto. Arriva Lodi che sarà il primo acquisto del Catania 2017/18, un top player, anche se Lo Monaco ha ammesso di volere calciatori da Lega Pro. La situazione di Pozzebon (contratto scadenza 2019) è da valutare in quanto l’attaccante caratterialmente ha sofferto il momento no del Catania nel girone di ritorno, sbagliando gol incredibili. Sulla strada dei saluti si sono avviati Scoppa, Baldanzeddu, Gil, Tavares (fine prestito, torna al Catanzaro), Bergamelli (in scadenza), Russotto, Di Cecco (in scadenza) Mazzarani (2019), Piermarteri e Fornito. Il giovane De Rossi ha fatto bene nel finale di stagione e prolungherà il contratto in scadenza a giugno 2017. Per il mercato il Catania 2017/18 ha un tesoretto da 10 milioni di euro. 2 milioni (ultima tranche) dalla Serie A per il cosiddetto paracadute finanziario retrocessione; 700 mila euro dalla Lega Pro per la nuova stagione; un milione dagli sponsor; circa 2,8 milioni derivanti dal 25% della cessione futura dell’Atalanta del Papu Gomez; un milione dalla vendita degli abbonamenti stagione 2017/18. Altri tre milioni circa potrebbero arrivare dalle cessioni di Di Grazia (un milione), Russotto (300 mila euro), Pisseri (un milione), Pozzebon (50 mila), Mazzarani (50 mila).

Articoli consigliati