Messina, per lo svincolo di Giostra scatta il conto alla rovescia

Messina, per lo svincolo di Giostra scatta il conto alla rovescia

A fine giugno, massimo i primi di luglio sarà aperta anche la terza bretella dello svincolo di Giostra. La Toto costruzioni sta portando avanti i lavori sul viadotto Ritiro, e ieri, gli operai hanno posizionato il giunto provvisorio tra il vecchio e il nuovo impalcato. Hanno effettuato la gettata di cemento e adesso di deve aspettare che solidifichi prima di poter essere percorribile. Effettuate le prove di carico e collaudo, la rampa di uscita si potrà aprire e per gli automobilisti e i residenti della zona nord sarà una enorme boccata di ossigeno. E proseguono a tappe spedite anche i lavori della ditta Ricciardello, che sta ultimando le piste d’uscita della terza bretella. È stata realizzata anche l’aiuola spartitraffico sul torrente San Michele che consentirà agli automobilisti in uscita di proseguire la marcia verso monte o verso mare. Questa uscita una volta aperta alla circolazione servirà anche da bypass per quanti invece devono proseguire la loro marcia verso Palermo. Il viadotto Ritiro sarà chiuso e smontato per essere sostituito da una nuova struttura a prova di terremoti. Ci vorrà invece ancora un anno e mezzo per poter lasciare la tangenziale e uscire a Giostra per chi proviene da Villafranca, perché la bretella si aggancia direttamente sul viadotto Ritiro.

Articoli consigliati