Bankitalia: in Sicilia il lavoro registra una battuta arresto

Bankitalia: in Sicilia il lavoro registra una battuta arresto

Dopo il buon andamento dell’anno precedente, nel 2016 la crescita del numero di occupati ha subito una battuta di arresto, pur aumentando le ore lavorate per addetto. “A risentire maggiormente del calo dell’occupazione sono gli uomini, i più colpiti dagli effetti della crisi – si legge nel rapporto di Bankitalia – mentre dal 2014 le donne contribuiscono al buon andamento del mercato del lavoro regionale. La crescita del numero di addetti riguarda solo il settore dei servizi, ma sono emersi segnali di debolezza nella parte finale dell’anno”. È aumentata l’occupazione a tempo pieno, mentre è diminuita quella a tempo parziale. Rispetto alla media nazionale, in Sicilia il ricorso a forme più flessibili di lavoro rimane elevato. Rispetto alla media nazionale l’utilizzo dei voucher per remunerare prestazioni di lavoro accessorio appare comunque contenuto, sebbene registri, a partire dal 2014, tassi di crescita più elevati rispetto alla media nazionale. Nel 2016 sono stati venduti 3,4 milioni di voucher

Articoli consigliati