MESSINA/ Messina, l’estate e la cultura! La festa della Musica 2017

MESSINA/ Messina, l’estate e la cultura! La festa della Musica 2017

A Messina, anche a quest’anno, fervono i preparativi per l’edizione 2017 della Festa della Musica. L’evento nasce con l’intento di celebrare il solstizio d’estate, trasmettendo un messaggio di cultura, partecipazione, integrazione, armonia e universalità come soltanto la musica può fare.
Un appuntamento internazionale, che coinvolge 511 città e borghi italiani e 41 sedi diplomatiche all’estero – promosso dal Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, dalla SIAE, e dall’Associazione italiana per la promozione della Festa della Musica, in collaborazione con l’Anci, l’Unpli, la Conferenza delle Regioni, il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, il Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione internazionale, il Ministero della Salute, il Ministero della Difesa e quello della Giustizia – che Messina non ha voluto mancare neanche per il 2017, riuscendo a organizzare diverse iniziative per tutta la città, con l’obiettivo di far rivivere alcuni dei luoghi cardine, riscoprendo i suoi spazi ed proponendo un nuovo modo di viverli, più smart, meno burocratizzato.
Ce n’è per tutti i gusti: alle 18 Musica Giovane, in piazza Immacolata di Marmo, esibizione per tutta la sera di gruppi musicali giovani (e non) della città, in collaborazione con Confcommercio Messina; dalle 19 alle 23.30, a Villa Cianciafara, a Zafferia, si terrà “Musica popolare: canti e balli all’aria aperta”, insieme alle associazioni culturali Sicilia e dintorni, Zampognari di Cardeto ed Ostro ed anche grazie alla cortese disponibilità del padrone di casa, ing. Mallandrino; dalle 20, alla Caserma “Ainis”, un susseguirsi di momenti musicali di vario genere, con la Banda della Brigata Aosta, Luciano Troja, Melo Mafali, Felicia Bongiovanni, David Carfì e l’orchestra del liceo musicale Ainis, coro Migrantes e numerosi altri artisti; alle 21, “Seby Burgio Piano Solo” con Note di jazz sul mare, alla Marina del Nettuno Yachting Club, di viale della Libertà, che ha collaborato per lo svolgimento dell’evento; dalle 21 alle 23, “Una piazza in musica”, in piazza Duomo per recuperare gli spazi e viverli appieno, anche grazie alla musica, nel rispetto della quiete pubblica, Jam session spontanea e senza palco, libera e aperta a tutti.
Inoltre, i festeggiamenti si terranno anche alla Galleria d’Arte “Lucio Barbera grazie alla sinergia tra la Città Metropolitana di Messina ed il Conservatorio “Arcangelo Corelli”, che hanno organizzato un’intera serata di musica classica – questo il programma: Concerto: Marco Zàppia (Pianoforte), Leonardo Longo (Clarinetto), Claudio Faranda (Flauto) e Rosario De Gaetano (Chitarra) Musiche: F.Poulenc: sonata per flauto e pianoforte B.Martinu: sonatina per clarinetto in Sib e pianoforte Pianoforte: C.Debussy: Studio n. 11 sugli Arpeggi composti. F.Liszt: fantasia sui motivi di Rienzi; Giochi d’Acqua a Villa d’Este Chitarra: J.S.Bach dalla suite bwv996 “preludio e presto”; Joaquin Turina: Fandanguillo Augustin Barrios: la Catedral.

Articoli consigliati