57° Biennale di Venezia, in mostra l’opera dell’artista Guido Cicero

57° Biennale di Venezia, in mostra l’opera dell’artista Guido Cicero

Dal 13 agosto al 10 settembre l’artista modicano Guido Cicero esporrà nella prestigiosa cornice di Palazzo Ca’ Zenobio degli Armeni, nel sestiere Dorsoduro a Venezia, nell’ambito delle “Grandi mostre” allestite per “Lo stato dell’arte ai tempi della 57 Biennale”, organizzate dallo storico e critico d’arte Giorgio Grasso, a  cura di Nadine Nicolai.

Cicero è stato invitato a Venezia proprio da Giorgio Gregorio Grasso, già curatore con Vittorio Sgarbi del Padiglione Italia nel 2011, attualmente curatore del Padiglione Armenia con Bruno Corà e Demetrio Paparoni. Grasso ha selezionato personalmente l’opera da esporre: si tratta del dipinto Woman, ispirato all’omonimo brano di John Lennon, realizzato con colori acrilici su tela nei primi mesi del 2017, dalle dimensioni di centimetri 80 per 100.

«Guido Cicero – ha scritto il critico, in un testo che illustra le ragioni della sua scelta – è l’artista
che tramuta il colore in emozione. La sua tavolozza si compone di sentimenti nei quali intinge il pennello ancora e ancora tenendo lo sguardo ritto verso la tela bianca. La sua attenzione si rivolge a tutto ciò che lo circonda: persone, paesaggi, profumi… Tutto viene catturato e rappresentato sulla superficie piana del supporto annullandone questo limite per aprire un varco che permette all’osservatore di oltrepassare la semplice osservazione per andare oltre verso la percezione dell’opera».

L’artista, continua Grasso, «ci permette, quindi, di esperire le proprie opere riservandoci un privilegio che solo pochi artisti riescono a definire, grazie anche alla dinamicità della tecnica usata che vede il pittore compiere gesti energici quali: spatolate, sgocciolature e veloci spruzzi di colore. Tutto nei suoi lavori ci parla della personalità dell’artista stesso, della sua forza esistenziale e delle sue debolezze tanto che quasi proviamo empatia verso queste opere, tese in un mutamento sempre più umano».

Pittore, musicista e fotografo, Guido Cicero è nato nel 1952 a Modica. Attivo sulla scena artistica regionale e nazionale fin dal 1969, spazia nelle sue opere dal post impressionismo all’astrattismo, passando per il dripping pollockiano e per il realismo. Tra le sue ultime esposizioni, la partecipazione al “Premio Internazionale d’Arte Contemporanea” della MAG – Mediolanum Art Gallery di Padova, dove i suoi quadri hanno riscosso l’ammirazione del presidente della giuria Vittorio Sgarbi.

Advertisment

Articoli consigliati