Milazzo/ Raccolta rifiuti, la Loveral punta a dare una svolta al servizio

Milazzo/ Raccolta rifiuti, la Loveral punta a dare una svolta al servizio

Dal 3,75% fatto registrare all’inizio dello scorso anno al quasi 15% del mese di luglio.  Nella raccolta differenziata, nonostante i tanti problemi, le cifre registrano un incremento  anche se, ovviamente, la percentuale è ancora lontana rispetto agli standard previsti dalla norma.  Merito anche della nuova ditta, la Loveral di Patti che si sta impegnando al massimo per cercare di dare quelle risposte che l’Amministrazione pretende alla luce anche dei costi del servizio che gravano sul cittadino. L’azienda pattese ha predisposto un calendario di attività per quel che concerne la raccolta mettendo a disposizione dei cittadini anche un numero di telefono (3881691911) e stilando il seguente programma di raccolta. Lunedi- mercoledi e venerdì  raccolta dell’umido, sempre lunedì la carta, martedi e venerdi l’indifferenziata, mercoledi la plastica e giovedì vetro e lattine. Inoltre – sottolineano i responsabili dell’azienda – è possibile prenotare telefonando dalle 8 alle 17 il ritiro degli ingombranti, mentre per quanto riguarda sfalci di potatura, legno, materassi ed elettrodomestici si potrà telefonare dalle 6 alle 12,20. La sede operativa è in via Giorgio Rizzo dove sarà possibile ritirare i kit per la differenziata. “L’obiettivo – concludono – è fare bene tutti insieme per cercare non solo di aumentare la raccolta ma anche offrire una immagina degna del nome di Milazzo”. Un obiettivo che sin dall’insediamento porta avanti anche l’Amministrazione.  «Il trend – ha riferito l’assessore Damiano Maisano – è in evidente crescita grazie all’introduzione del “porta a porta” nella Piana e alle disposizioni anche nei confronti delle attività commerciali. Nelle scorse settimane abbiamo esteso il servizio in altre zone puntando sempre più ad avvicinarci al centro cittadino per poter rimuovere i cassonetti e, quindi, riteniamo che le percentuali possano crescere ulteriormente. L’attivazione del “porta a porta” nelle varie frazioni della Piana avrebbe infatti contribuito all’ottenimento di risultati più che lusinghieri, portando a quota 1.700 le utenze cittadine coinvolte nel servizio. Le prossime zone interessate saranno quelle di San Pietro, via Libertà, via Palmara e via Policastrelli.  Certo occorre pretendere sempre di più, e ad esempio penso che  con i controlli sui conferimenti almeno altri 5 punti percentuale, e forse anche di più, riusciremo ad ottenerli».

 

Advertisment

Articoli consigliati