Romeni appiccano incendi nel Ragusano, due arresti

Romeni appiccano incendi nel Ragusano, due arresti

La Polizia di Stato di Ragusa ha arrestato due rumeni ubriachi che stavano appiccando un incendio boschivo sulla strada provinciale Vittoria-Scoglitti. Grazie alla segnalazione di un cittadino la volante del commissariato di Vittoria ha colto in flagranza i due, che hanno anche aggredito gli agenti per tentare di fuggire. Gli arrestati, con le accuse di incendio boschivo, resistenza a pubblico ufficiale e lesioni personali, sono Vlad Panainte, di 29 anni, e Mariun Bodgan Nastasa, di 31, entrambi abitanti a Gela (Caltanissetta).
L’arresto è avvenuto la notte tra sabato e domenica scorsi lungo la SP 31 (Scoglitti – Gela), nei pressi della Baia Dorica ed a poche decine di metri dalla discoteca “Sesto Senso”. I due romeni, dopo una notte in discoteca, – dice la polizia – hanno innescato ben otto focolai al fine di dar fuoco ai terreni coltivati. La Polizia di Stato ha spento alcuni focolai mentre per gli altri e’ stato necessario il lavoro dei Vigili del Fuoco. Il gip ha convalidato gli arresti.

Advertisment

Articoli consigliati