Crocetta verso l’azzeramento della giunta

Crocetta verso l’azzeramento della giunta

Dopo la conferenza stampa di ieri e il gelo delle altre forze politiche si va verso l’azzeramento della giunta regionale da parte del presidente Crocetta. Crisi di governo dunque a due mesi dal voto e governo del presidente da qui a novembre. Tre gli assessori che potrebbero restare al loro posto in questo caso, le tre donne che hanno scelto il presidente mettendolo davanti ai partiti: Mariella Lo Bello da sempre suo braccio destro, Luisa Lantieri e la novella assessore alla famiglia Carmencita Mangano che appena nominata rinnegò i centristi che la vollero in quel posto per restare in sella. Per gli altri si profila un addio. Ma “Sicilia Futura” non ci sta e dopo una riunione del gruppo parlamentare allargato alle segreterie provinciali del partito, chiarisce la propria posizione. “Si è tenuta nella sede regionale di Sicilia Futura – si legge nel documento – la riunione del gruppo parlamentare allargata alle segreterie provinciali. I temi trattati hanno riguardato le imminenti elezioni regionali, in particolare la composizione delle liste di Sicilia Futura che saranno forti e competitive in tutte le province. Altro tema, il rapporto con gli alleati che sosterranno a Presidente della Regione il rettore dell’Università Fabrizio Micari, persona di alto livello che ha accettato di rappresentare l’intera coalizione in una competizione elettorale difficile e delicata, dove la discontinuità all’attuale esperienza di governo Crocetta sarà per l’appunto garantita da un candidato espressione della migliore società civile”. “Sicilia Futura – conclude il documento -non entra invece nelle polemiche stucchevoli e strumentali alimentate dall’attuale Presidente della Regione per le evidenti difficoltà che lo interessano in questo suo finale di legislatura”.

 

Articoli consigliati