Catania: in hotel con l’amante muore d’infarto

Catania: in hotel con l’amante muore d’infarto

E’ finita in tragedia l’avventura amorosa di una coppia di amanti. L’uomo è deceduto per le conseguenze di un infarto fulminante che lo ha colto di sorpresa durante l’amplesso, la donna è stata soccorsa in stato di shock dai medici di un’ambulanza.

Protagonisti, un imprenditore di 63 anni, residente in Campania e l’amante di 46 anni, abitante in un comune della provincia etnea, entrambi sposati e con figli. Un amore nato tre mesi fa, complice un noto portale di incontri in rete. Un interesse coltivato virtualmente, sino allo scambio dei numeri telefonici e la decisione di incontrarsi per trascorrere qualche ora insieme. Lo scorso pomeriggio, l’appuntamento nel capoluogo etneo e la fuga in un lussuoso hotel del centro alla ricerca di un po’ di intimità, sfociata nell’inaspettato dramma. L’anziano e focoso amante sarebbe spirato proprio durante l’atto sessuale e inutili si sarebbero rivelati i disperati tentativi di rianimarlo da parte della 46 enne.

L’imprenditore si sarebbe accasciato sul letto e non avrebbe più dato segni di vita. La donna, in lacrime, compresa la gravità dell’accaduto, ha chiamato il portiere di notte che ha immediatamente telefonato al 118. I sanitari, giunti sul posto poco dopo, hanno inutilmente tentato di strapparlo alla morte, praticandogli ripetuti massaggi cardiaci.

L’infarto, a quanto sembra, sarebbe scaturito da sovra eccitazione indotta chimicamente. Pare, infatti, che la vittima fosse un abituale consumatore di Viagra: il blister, contenente le note pillole di colore blu, è stato trovato in bagno dagli agenti della polizia di Stato, allertati dall’addetto alla reception. Gli investigatori hanno ricostruito quanto accaduto sulla scorta dei particolati forniti dalla compagna occasionale.

La coppia, sarebbe entrata in possesso della camera d’albergo intorno alle 15 di ieri. Fiori e champagne sul tavolo, come si conviene in questi casi. Tutto sembrava perfetto e niente lasciava presagire quanto sarebbe accaduto a culmine delle cinque ore trascorse appassionatamente e finite nel peggiore dei modi.

Articoli consigliati