“Luci a Sud”, le proiezioni del fine settimana nelle chiese della periferia milazzese

“Luci a Sud”, le proiezioni del fine settimana nelle chiese della periferia milazzese

Chiese, scuole, e saloni parrocchiali della periferia urbana. Si sta svolgendo in queste strutture la rassegna cinematografica di “Luci a Sud”, giunta ormai a metà della programmazione. «Si tratta – dice Salvatore Presti, assessore alla cultura di Milazzo – di luoghi inediti per le proiezioni dei film ma che abbiamo scelto proprio per caratterizzare la manifestazione e coinvolgere in maniera attiva le parrocchie, le istituzioni e le associazioni locali. Siamo ancora nella prima fase del progetto ma abbiamo già ottenuto una buona partecipazione. Sia di pubblico così come di ragazzi che hanno chiesto l’iscrizione alla seconda fase laboratoriale.

“Luci a Sud”, è un progetto finanziato nell’ambito del bando Sia e “S’Illumina” che, da settembre a dicembre, coinvolgerà il Comune di Milazzo, di San Pier Niceto e di Monforte San Giorgio. L’obiettivo è quello di favorire l’integrazione degli stranieri in Italia grazie a una rassegna cinematografica e un laboratorio creativo. Ma anche ricordare come eravamo noi quando molti italiani si sono trasferiti all’estero. L’intento, infatti, è proprio quello di suscitare attraverso il cinema l’interesse dei migranti e dei loro figli nel contesto territoriale dei tre comuni coinvolti. Perché proprio attraverso questi percorsi si può contribuire all’integrazione delle comunità che da anni vivono in questo territorio. Per loro sono stati selezionati quattordici film che verranno proiettati in serate evento. Principalmente in piazza o nei saloni parrocchiali dei tre comuni. Subito dopo gli stessi stranieri residenti nel territorio avranno l’opportunità di frequentare un laboratorio e realizzare dei cortometraggi  insieme a giovani italiani under 35.

La rassegna di “Luci a Sud” animerà anche le serate di questo fine settimana. Tre proiezioni tutte previste nella periferia milazzese grazie alla collaborazione di Padre Giovanni Saccà (Santa Marina), Padre Stefano Smedile (San Papino) e Associazione Aipd – Milazzo (San Marco). Si parte oggi, 13 ottobre alle 19, al Centro Polifunzionale di San Marco con “Bronx” di Robert De Niro. Con Robert De Niro, Chazz Palminteri, Lillo Brancato, Francis Capra, Joe Pesci.Durata 122 min. – USA 1993. Bronx, anni Cinquanta. Lorenzo Aniello (De Niro) è un conducente d’autobus, è soddisfatto e si fa i fatti suoi. Ha un bambino di nove anni, Calogero, che passa le giornate seduto sulla scaletta del palazzo a guardare Sonny (Palmintieri), il boss del quartiere. Un giorno il bimbo vede Sonny uccidere un uomo. Sabato 14 ottobre, alle 19, nel salone parrocchiale della chiesa di Santa Marina verrà proiettato il film “Il Sole Dentro” di Paolo Bianchini con Angela Finocchiaro, Giobbe Covatta, Francesco Salvi, Diego Bianchi, Gaetano Fresa. Durata 100 min. – Italia 2012. 1999. Yaguine e Fodé, due adolescenti della Guinea, decidono di scrivere una lettera “Alle loro Eccellenze i membri e responsabili dell’Europa” per descrivere la condizione dei bambini nel loro Paese e chiedere aiuto. Vogliono però consegnarla personalmente e, per far ciò, si nascondono nel vano carrello di un aereo che ha Bruxelles come destinazione. L’ultimo appuntamento di questa settimana, invece, è in programma domenica 15 ottobre, alle 19, nel chiostro della Parrocchia di San Papino. Il Film in programma è “Corri ragazzo Corri” di Pepe Danquart. Con Andrzej Tkacz, Jeanette Hain, Rainer Bock, Itay Tiran, Katarzyna Bargielowska. Durata 108 min. – Germania, Francia, Polonia 2013. Fuggito dal ghetto di Varsavia con l’aiuto del padre, Srulik, un bambino ebreo di otto anni, si finge un orfano polacco per scampare alle truppe naziste. Con il nome fittizio di Jurek, tenta di sopravvivere, attraverso la foresta e oltre, in cerca di una casa o di una fattoria dove avere cibo in cambio del proprio lavoro.

Cinque i partner coinvolti nel progetto: il Cpia “Centro provinciale istruzione adulti Messina”, l’Usef “Unione Siciliana Emigranti e Famiglie”, l’Acec “Associazione Cattolica Esercenti Cinema, Delegazione Regionale Siciliana”, Matumaimi Speranza Onlus e Cooperativa Utopia.

Articoli consigliati