Musica: Sal Pizzurro e Orchestra Jazz siciliana in concerto

Musica: Sal Pizzurro e Orchestra Jazz siciliana in concerto

I grandi classici dell canzone italiana, rivisitati con respiro jazzistico in un concerto tutto da assaporare per presentare l’album “Vieni Via con Me”. Sabato 27 gennaio in un doppio spettacolo alle ore 20.30 e 22.15 al Real Teatro Santa Cecilia, Sal Pizzurro & l’Orchestra Jazz Siciliana per una grande produzione. Protagonista Salvatore Pizzurro, impegnato al trombone e canto in un percorso all’insegna dello swing, con la direzione e gli arrangiamenti di Antonino Pedone. Il progetto artistico “Vieni via con me” ha preso forma poco a poco, è stato prima meditato a lungo (scegliendo con cura in un repertorio vastissimo) e poi rodato in alcune occasioni live; adesso, dopo due anni di paziente gestazione, è diventato disco, il terzo in assoluto della OJS, dopo lo storico esordio del 1990 sotto la guida di Carla Bley ed il successivo “Three Drums Show” del 2009 con Peter Erskine, Alex Acuña e Gianluca Pellerito. Un’occasione unica per la presentazione del lavoro di musica jazz che vede partecipi anche i professori d’orchestra della Fondazione The Brass Group nello storico teatro palermitano. Un gruppo vocale e l’Orchestra Jazz Siciliana al gran completo.Le canzoni più antiche sono “In cerca di te” di Testoni/Sciorilli del 1945 (incisa da Dea Garbaccio, Natalino Otto, Teddy Reno e molti altri) e “Bongo bongo bongo”, da noi portata al successo nel 1947 da Nilla Pizzi ma che nella versione originale statunitense (“Civilization”, di Hilliard/Sigman) ha goduto di interpretazioni prestigiose, tra cui quella dell’orchestra di Woody Herman. Agli anni Cinquanta appartengono altri due brani di provenienza americana: “Buonasera signorina” (scritta da Peter DeRose per Louis Prima che la rese popolare in tutto il mondo) e “Mambo italiano” (di Bob Merrill) che negli Usa ebbe grandi interpreti in Rosemary Clooney e in Dean Martin mentre a lanciarla in Italia fu Renato Carosone.

Articoli consigliati