L’ex sindaco Italiano (Forza Italia): “L’Ecoporto prima passo per una vera valorizzazione del water front”

L’ex sindaco Italiano (Forza Italia): “L’Ecoporto prima passo per una vera valorizzazione del water front”

Intervento di Forza Italia sul progetto dell’Ecoporto proposto dal Cisvam.  In una nota il partito che ha come riferimento sempre il presidente Silvio Berlusconi evidenzia l’importanza di attenzionare tale intervento nell’ottica di una complessiva proposta progettuale che guardi alla valorizzazione del waterfront cittadino. «Ciò– anche alla luce del fatto che ancora non sono stati approvati gli strumenti urbanistici della città e del porto. Acquisire quindi una pianificazione che identifichi le principali componenti urbanistiche, paesaggistiche, architettoniche e funzionali dell’area che va dalla marina Garibaldi all’ex Silvanetta significa riprendere l’idea di sviluppo della nostra città che era stata tracciata nel quinquennio 2005-2010, passando così dalla fase del malessere a quello della positività. Tutto ciò  può avvenire solo attraverso il rilancio urbanistico e dell’unica risorsa che si chiama portualità, intesa non come servitù ma come leva di sviluppo». «Del resto – afferma l’ex sindaco Lorenzo Italiano – basta vedere cosa sta accadendo a Catania dove il Comune e l’Autorità di Sistema Portuale del Mare di Sicilia Orientale hanno condiviso la necessità di dotarsi di uno strumento di pianificazione di massima, a livello di masterplan, che identifichi le principali componenti urbanistiche, paesaggistiche, architettoniche e funzionali dell’area di integrazione  porto/città. Anche a Milazzo aree oggi dismesse, vuoti pubblici hanno la necessità di essere coerentemente “messe a sistema” con i criteri di una disciplina pianificatoria che non sia rivolta soltanto alla esigenza strettamente urbana, bensì alla dimensione metropolitana e di grande scala”.

Ecoporto a parte – già Italiano nel 2006 aveva individuato l’area antistante all’ex Paladiana per realizzare un porticciolo turistico da 800-1000 posti barca – si chiede una visione strategica ancora più ampia che tuteli appunto l’intero waterfront.

Articoli consigliati