Convegno del Rotary di Milazzo sulle apnee notturne

Convegno del Rotary di Milazzo sulle apnee notturne

Interessante convegno organizzato dal Rotary Club, di concerto con il Comune di Milazzo,  per parlare, a Palazzo D’Amico, sul tema: “Il russamento e le apnee notturne: un nemico nascosto”. Introducendo i lavori il presidente del Club, Salvatore Russo, ha affrontato temi in merito alla qualità della vita sul territorio, mentre l’assessore ai servizi sociali del Comune Giovanni Di Bella ha sostenuto che quella in discussione è una patologia che pochi conoscono ed è in aumento anche a causa del fumo e dell’obesità. Facendo cenno alla sensibilità che c’è nel promuovere la salute dei cittadini, il direttore dipartimento prevenzione Asp di Messina Giovanni Puglisi ha riferito anche di carenze di organico che arrivano al 35% rispetto a quello previsto; quindi un accenno al problema di una corretta informazione “perché assai spesso –ha detto- vengono dati numeri che non corrispondono a dati obiettivi e scientifici”. Dando avvio ai lavori con le relazioni di programma, Biagio Ricciardi –direttore UOC di nefrologia dell’ospedale di Milazzo- ha detto che quello del “russamento e delle apnee notturne” è un problema che si evidenzia sempre più con l’avanzamento dell’età; “problema mal conosciuto –ha aggiunto-, di cui va individuata la genesi e cosa può essere fatto”. Delle complicanze, degli aspetti respiratori del sonno, ha riferito Vincenzo Milone –direttore dell’UOC ORL dell’ospedale di Milazzo-; quindi, ha riferito della esperienza del medico di base Luciana Di Geronimo; mentre si è soffermato poi sull’aspetto del problema, con un riguardo alle sue complicanze cardiologiche, Salvatore La Rosa –UOC cardiologia dell’ospedale di Milazzo-. A chiudere l’esame e l’aspetto scientifico del problema, un riferimento al procedimento diagnostico e l’approccio chirurgico e i rimedi. Il convegno ha ottenuto il patrocinio dell’Azienda sanitaria provinciale di Messina su disposizione del commissario Gaetano Sirna.

Articoli consigliati