Il dott. Felice Borghese, ai ben cinque deputati, tre regionali e due nazionali sollecita l’unità di azione per il Comprensorio

Il dott. Felice Borghese, ai ben cinque deputati, tre regionali e due nazionali sollecita l’unità di azione per il Comprensorio

Molto spesso, da molti anni, il dott. Felice Borghese, più volte Sindaco di Merì e già presidente del Distretto Sanitario 28, comprendenti tredici comuni dell’importante area di Barcellona-Milazzo”, è intervenuto per diversi problemi, anche, ovviamente come medico, oltre che come esperto politico. In questa ennesima occasione, ha inteso significare, come già fatto per le elezioni regionali del 5 novembre, come, con le elezioni politiche del 4 marzo,  la situazione di Barcellona Pozzo di Gotto,   si sia rafforzata, grazie alle elezione a deputato a Roma della Signora Ella Bucalo in Fratell’ d’Italia. Infatti, la Bucalo si aggiunge ai deputati regionali Tommaso Caldeorne, di F.I., Pino Galluzzo di “diventerà bellisisma” e di Antonio Catalfamo, di FdI, i quali essendo tutti del Centrodestra, oggi al governo della Sicilia, potranno ben agire di concerto per, enormemente, miglioroa la generale situazione economica e sociale della città di Barcellona PG ma, anche, diMilazzo, dato che ormai da lustri, i due centri maggiori centri della Provincia di Messina, di fatto, sono una una unica Conurbazione, con simili problemi da affrontare e mete da raggiungere ed i cui possibili effetti positivi si estenderanno, logicamente e specialmente, sulla fascia tirrenica della Provincia di Messina, la quale, a sua volta,  in ogni caso, ne beneficerà sicuramente.

In questo quadro, come già detto in altre occasioni dal “Movimento Culturale CIVITAS azione per Barcellona-Milazzo”, molto protranno fare per la definitiva ed effettiva realizzazione degli “Ospedali Riuniti” delle due città e, parallelamente, rafforzare ed ammodernare i servizi pubblici Il dott. Borghese ha anche sottolineato come le dichiarazioni del nuovo assessore regionale alla Sanità Ruggero Razza fanno ben sperare ad un positiva inversione di tendenza, sia nei servizi che, ovviamente, nella nomina dei Manager, che dovranno essere iscritti in un albo, con la specificazione delle loro caratteristiche professionali, senza più essere nominati solo per scelte politiche, così come molta più attenzione e selezione dovrà avvenire per i Direttori Sanitari. Inoltre, saranno svolti degli accertamenti destinati ad un miglioramento della Sanità siciliana in genere, anche con “spostamenti” di risorse economiche, finora, troppo spesso irrazionali e dispendiosi. E’ chiaro, sottolinea ancora, il dott. Felice Borghese, che tutto ciò conferma la decisiva svolta, voluta dal Presidente della Regione, Nello Musumeci, verso il quale si dovranno indirizzare le esigenze ed i problemi non solo di Barcellona ma, logicamente, di Milazzo ed aeree connesse. In questo senso ed in questo quadro, sarà decisiva l’azione coordinata dei quattro deputati del Centro-destra ma anche del confermato Alessio Villarosa del Movimento 5 Stelle. Sarebbe bene, quindi, che i neoletti suggerissero, per i vari problemi locali, le adeguate iniziative da intraprendere per meglio far sentire a Palermo ed a Roma la voce dei Cittadini.

Articoli consigliati