I tre deputati regionali di Fratelli d’Italia presentano gli emendamenti alla finanziaria regionale

I tre deputati regionali di Fratelli d’Italia presentano gli emendamenti alla finanziaria regionale

Sono una decina gli emendamenti presentati dal gruppo parlamentare Fratelli d’Italia all’Ars. Dopo l’iter nelle commissioni di pertinenza, adesso tocca alla commissione bilancio che deve approvare la disponibilità di spesa. Tra gli emendamenti presentati dal gruppo parlamentare di FdI (On. Antonio Catalfamo, On. Elvira Amata, On. Gaetano Galvagno), i più rilevanti sono:

  • un sito regionale “open data” per tutte le informazioni relative ai bandi europei e regionali che sia disponibile, secondo i termini di una licenza che ne permetta l’utilizzo da parte di chiunque, accessibile, in formato aperto e con i relativi metadati e gratuito.
  • contributi e misure di defiscalizzazione per chi usa e trasforma la propria barca, nave o peschereccio, per finalità turistica e attività di pesca-turismo.
  • per la salvaguardia e la tutela architettonica dei castelli federiciani siciliani, sono destinati dei fondi alla promozione dei castelli all’interno di una specifica rete turistica digitale e per disporre gli interventi necessari per il restauro ove necessario
  • agevolazioni fiscali per l’innovazione tecnologica di imprese esistenti e PMI o per l’apertura di start-up nel settore dell’hi-tech.
  • maggiori risorse e strumenti per la Protezione Civile che opera nelle aree ad alto rischio idrogeologico e ambientale.
  • nuove misure necessarie per incentivare il ricorso alla telemedicina nei comuni che distano più di 20 chilometri da un presidio ospedaliero
  • Per le finalità istituzionali delle attività educative e sociali svolte negli oratori parrocchiali, per l’anno 2018 è autorizzata l’ulteriore spesa di euro 500 migliaia di euro per la realizzazione e/o recupero di strutture per attività sportive, ricreative e per la promozione sociale e culturale delle stesse.
  • la creazione di nove sportelli regionali al fine di assistere i giovani nelle procedure di avvio di attività commerciali e di intrattenimento.
  • Sono ripristinate le somme per i teatri siciliani, tra cui il Teatro Vittorio Emanuele di Messina.

“Con questo pacchetto di emendamenti abbiamo pensato ai giovani e ai centri più distaccati dai poli ospedalieri, al comprensorio del Mela e al rischio ambientale, all’innovazione e alla salvaguardia del nostro patrimonio storico, nonché a una burocrazia più veloce e snella, vicina ai cittadini.”

Questo il commento dell’On. Antonio Catalfamo, capogruppo all’Ars per Fratelli d’Italia.

Soddisfazione anche per l’On. Elvira Amata:

“Abbiamo lavorato su queste proposte dopo aver ascoltato le istanze del territorio, portando, nelle singole commissioni, emendamenti accolti in maniera trasversale da tutte le forze politiche.”

“Gli emendamenti da noi presentati – aggiunge l’On. Gaetano Galvagno – sono idee costruttive per l’intera Sicilia, adesso tocca alla commissione bilancio che dovrà vagliarli per la competenza sulla spesa.”

Articoli consigliati