AL VIA L’OPERAZIONE “MARE SICURO 2018”

AL VIA L’OPERAZIONE “MARE SICURO 2018”

La Guardia Costiera ha avviato l’operazione denominata “MARE SICURO 2018” che, come ogni anno, ha lo scopo di garantire il regolare svolgimento della stagione balneare ed una corretta fruizione delle spiagge e del mare. L’operazione, disposta dal Comando Generale del Corpo delle Capitanerie di Porto, è di primaria importanza viste le intense attività ludiche ed economiche che si svolgono per tutta la stagione estiva presso il litorale e le zone di mare ad esso prospicienti. Pertanto, la Guardia Costiera con propri uomini e mezzi sarà ogni giorno presente lungo le spiagge e in mare, presso gli stabilimenti balneari e nelle strutture dedicate alla nautica da diporto quale punto di riferimento ed a tutela dei cittadini.

La prevenzione e la repressione di eventuali comportamenti contrari alla disciplina di sicurezza della navigazione e della balneazione affinché si possano evitare incidenti e favorire una sicura e libera fruizione dei litorali è sicuramente uno dei compiti, se non il compito istituzionale principale.

Proprio in ottica preventiva, è stata svolta nel corso dell’anno la 5a Campagna ambientale, consistente in un ciclo di conferenze a favore degli istituti di scuola media e superiore. In particolare, l’opera di sensibilizzazione per un utilizzo delle risorse marine eco-sostenibile e sull’educazione al rispetto dell’ambiente ha coinvolto 11 istituti scolastici, per un totale di 38 classi e 744 studenti.

L’operazione, che si svolge sui litorali del Compartimento Marittimo di Milazzo e dell’Arcipelago Eoliano, prevede l’impiego di pattuglie via terra per verifiche alle strutture balneari con particolare riferimento a tutti gli apprestamenti e dotazioni inerenti la sicurezza della balneazione che sono prescritte dalla vigente Ordinanza della Capitaneria di Porto. I mezzi nautici della Guardia Costiera, inoltre, verificheranno il rispetto delle vigenti normative in materia di sicurezza della navigazione del diporto, in particolare al rispetto dei limiti di velocità e delle zone di mare destinate in via esclusiva alla balneazione.

L’operazione “Mare sicuro” prevede missioni svolte utilizzando il metodo del pattugliamento mare – terra, con l’ausilio di tutti i mezzi navali a disposizione e delle autovetture di servizio. La scelta delle aree di pattugliamento è stata preceduta da un’analisi sulle caratteristiche del litorale di competenza e dalla individuazione delle “aree calde” caratterizzate da maggiore presenza di bagnanti e traffico diportistico.

L’operazione mirerà ad assicurare rapidi interventi di soccorso in favore di bagnanti, diportisti e subacquei ed a prevenire e reprimere ogni comportamento potenzialmente pericoloso per le persone per il patrimonio ambientale per l’ecosistema marino e per le risorse ittiche. Si intensificheranno, infatti, durante il periodo estivo anche le attività di tutela dell’ambiente con controlli sistematici lungo tutto il litorale sugli scarichi in mare, e di contrasto alla pesca illegale.

Articoli consigliati