MATASSO (SOCIALISTI), DOPO SAN FRATELLO UNA PIAZZA PER CRAXI ANCHE A CAPO D’ORLANDO.

MATASSO (SOCIALISTI), DOPO SAN FRATELLO UNA PIAZZA PER CRAXI ANCHE A CAPO D’ORLANDO.

Durante l’affollata manifestazione svoltasi a San Fratello per il conferimento della cittadinanza onoraria alla senatrice Stefania Craxi è stata inaugurata dal sindaco Salvatore Sidoti anche una piazza ed un eliporto dedicati al padre della parlamentare, lo statista socialista Bettino Craxi. Nel corso della manifestazione è intervenuto anche il docente universitario Antonio Matasso, leader dei socialisti dei Nebrodi e presidente della Fondazione socialista antimafia “Carmelo Battaglia”, il quale, oltre a sottolineare l’importanza della figura di Craxi nella storia della sinistra e del socialismo in Italia come in Europa, ha annunciato l’intenzione di scrivere al sindaco di Capo d’Orlando, Franco Ingrillì, affinché anche un luogo del centro tirrenico sia dedicato all’ex presidente del Consiglio, figlio di un partigiano socialista di origine sanfratellana. Secondo Matasso, «in un’epoca segnata dalla fine del primato della politica e dalla “damnatio memoriae” spietata che vorrebbe cancellare i socialisti dalla storia del Paese, omaggiare a Capo d’Orlando un “homo totus politicus” originario dei Nebrodi sarebbe un atto criticamente e coraggiosamente dissenziente rispetto alla liquidità di un presente segnato dal momentaneo trionfo dei populismi e dell’antipolitica». Alla proposta si è associato anche l’ex presidente dell’Assemblea regionale siciliana Paolo Piccione, presente a San Fratello insieme a nunerosi storici esponenti del Garofano.

Antonio Petrungaro

Articoli consigliati