Milazzo, presentato a villa Vaccarino il libro di Antonella Romagnolo

Milazzo, presentato a villa Vaccarino il libro di Antonella Romagnolo

Nel Giardino letterario di Villa Vaccarino con la presentazione del testo di Antonella Romagnolo “La Scuola, sentinella dei disagi…..” la FIDAPA sez.di Milazzo ha confermato il suo impegno e l’attenzione al problema della Dispersione scolastica, tema che ormai da ben 8 anni persegue con il progetto “Aiutiamo un bambino a studiare ”

La presidente Carmen Sottile, dopo i saluti di rito, ha ricordato quanto e come la FIDAPA abbia operato già in questo campo, anche con la “Carta dei diritti della bambina” recepita dal Comune di Milazzo per iniziativa della Sezione FIDAPA di Milazzo.

L’evento è stato realizzato in collaborazione con l’avvocato Maria Rosaria Cusumano, moderatrice della serata, Revisore dei Conti della Fidapa di Milazzo e presidente dell’Associazione SciarpaBianca. Il libro della socia Antonella Romagnolo, accolto con unanime approvazione, è stato inserito nel vasto programma delle attività del Giardino letterario per il nobile scopo educativo, il tocco umanistico e finemente letterario, come ulteriore perla della Mission FIDAPA.

Antonella Romagnolo si presenta come personaggio eclettico del territorio milazzese: laureata in architettura, fruisce della sua professionalità per “architettare” un progetto umano e al tempo stesso scientifico, un progetto che la spinge a perseguire le competenze nel problema del DISAGIO scolastico, infatti si inserisce nella scuola con master in Criminologia e come “docente Mentor”. Il suo interesse, per la formazione del bambino sin dalla primissima infanzia, la porta in percorsi di ricerca nella dispersione scolastica in seno ad una società sempre più in convulso mutamento, nella quale sono costanti differenze e discriminazioni.

Antonella Romagnolo produce con il suo lavoro un vero “Bestseller per il Disagio scolastico”. L’autrice si rivolge appassionata alle autorità scolastiche intervenute, ai docenti ed esperti del settore perché il suo libro possa essere una guida tecnica ed umana o possa ancora meglio far riflettere sul ruolo della “Scuola sentinella dei disagi”.

La serata si è svolta tra un foltissimo pubblico attento e partecipe, e grazie anche alle pertinenti domande che MariaRosaria Cusumano ha posto all’ autrice ne è nato un dibattito interessante in cui è emerso quanto fondamentale sia ad ogni età l’educazione all’ impegno e ai saperi, educazione seria, rigorosa della quale la Scuola soltanto è artefice per la formazione del cittadino e per il superamento di ogni tipologia di disagio.

Il testo della Romagnolo senza dubbio per la facile e tecnica fruibilità è e sarà un valido e chiaro supporto nell’analisi dei bisogni da offrire alla famiglia, alla scuola in quell’ ambito umano che è proprio di entrambe.

Rita Chillemi

Articoli consigliati