Sequestrato attrezzo pesca polpi

Sequestrato attrezzo pesca polpi

La capitaneria di Porto-guardia costiera di Augusta ha sequestrato un attrezzo da pesca per polpi, lungo 200 metri, nel porto, non segnalato e rappresentante un pericolo per la sicurezza della navigazione.
L’attività della capitaneria si pone come obiettivo primario la salvaguardia dell’ecosistema marino che, soprattutto in prossimità della costa, risente pesantemente degli effetti di una pesca effettuata in maniera irriguardosa delle norme, e soprattutto potenzialmente pericolosa per i consumatori, quando esercitata in porto.

Articoli consigliati