Grande successo delle “sfide di Fibonacci” all’Itet “Leonardo da Vinci” di Milazzo

Grande successo delle “sfide di Fibonacci” all’Itet “Leonardo da Vinci” di Milazzo

Si è chiusa nella serata di venerdì 18 gennaio 2019 la finale delle “Sfide di Fibonacci”, la competizione organizzata dall’ITET “Leonardo da Vinci” di Milazzo giunta alla sua terza edizione. L’iniziativa di quest’anno ha visto crescere il numero degli alunni iscritti, ben 498 suddivisi in 28 squadre provenienti da 7 istituti comprensivi della provincia di Messina. I ragazzi, divisi in squadre, hanno affrontato 12 quesiti di Economia, Logica e Cittadinanza in modalità on line nel tempo massimo di 45 minuti. Il tema della tappa finale è stato: Fiocchi, fiocchetti e controfiocchi.
Ecco i vincitori: al primo posto la squadra “IDK” dell’Istituto Comprensivo Secondo di Milazzo; al secondo posto “LA TERZA PITAGORICA” dell’Istituto Comprensivo Primo di Milazzo; e infine, al terzo posto, la squadra “THE FRIENDS” dell’Istituto Comprensivo Secondo di Milazzo. È stato conferito un premio speciale come vincitrice della tappa finale alla squadra “UNICORNI INCASTRATI” dell’Istituto Comprensivo Terzo di Milazzo.
Le risposte corrette ai quesiti sono state comunicate durante la cerimonia di premiazione tramite un video, prodotto dall’indirizzo di Grafica e Comunicazione, che è stato caricato sulla pagina Facebook e sul canale youtube della scuola.
Soddisfazione è stata espressa dalla Dirigente Scolastica dell’ITET, prof.ssa Stefania Scolaro, per la riuscita dell’imponente macchina organizzativa che ha reso possibile lo svolgimento della finale. “Gare di questo tipo” sottolinea la Dirigente “costituiscono un’occasione preziosa per stimolare il pensiero logico, per saper risolvere quesiti di carattere economico che quotidianamente affrontiamo, per la cittadinanza attiva, al fine di abituare i ragazzi a mettersi in gioco. Il nostro istituto non perde occasione per promuovere iniziative volte a riconoscere il talento giovanile. Studenti di scuole diverse hanno trovato in questa gara un importante momento di aggregazione e la possibilità sfidarsi in maniera trasparente e propositiva”.

Articoli consigliati