Stefania Tallini e Cettina Donato al Teatro Jolly di Palermo e al MA Catania per presentare l’album “Piano 4Hands”

Stefania Tallini e Cettina Donato al Teatro Jolly di Palermo e al MA Catania per presentare l’album “Piano 4Hands”

Si intitola “Piano 4Hands” ed è il primo progetto jazz al mondo formato da due pianiste che condividono lo stesso pianoforte.
Nasce dall’incontro di due nomi di spicco del jazz italiano: le pianiste, compositrici e arrangiatrici Stefania Tallini e Cettina Donato. L’omonimo album “Piano 4Hands”, in uscita il 22 febbraio è una produzione dell’etichetta AlfaMusic e comprende 11 composizioni originali firmate dalle due artiste, che assumono tra loro un carattere di complementarietà, esaltando quindi la ricchezza e le differenze dei due distinti percorsi professionali. Il 19 e 20 febbraio saranno live al Teatro Jolly di Palermo per la Stagione Nomos Jazz promossa da Circuito Jazzistico Siciliano, PromoArt Palermo e Catania Jazz; mentre dal 25 al 28 febbraio saranno al MA Catania sempre per Catania Jazz. La carriera internazionale di queste artiste è lunga e ricca di riconoscimenti e, insieme alla scelta di condividere lo stesso pianoforte a quattro mani durante le esecuzioni, rende il loro duo particolarmente interessante: sulla tastiera, l’incontro-scontro tra due personalità forti e diverse tra loro, unite da una attrazione musicale e animica. Il loro, è uno di quei sodalizi karmici che lasciano il segno. Come sottolinea il critico Ashley Kahn nelle liner notes del disco, ascoltando il disco “sembra inevitabile che le due pianiste si siano incontrate e abbiano deciso di fare musica insieme”.

Con il carisma impresso nelle loro note e nelle loro composizioni, lo scorso anno hanno già conquistato il pubblico del Piano City di Milano, del Festival Atina Jazz, del Jazzit Fest di Montegrosso e del Jazz Around Festival di Lecce. Dal 19 al 28 febbraio 2019 saranno impegnate in Sicilia per diverse date del tour di presentazione di questo nuovo album “Piano 4Hands” – alcune delle quali già sold out da mesi – presso il Teatro Jolly di Palermo e il MA di Catania per Nomos Jazz e Catania Jazz Festival.

Registrato, missato e masterizzato lo scorso autunno presso l’AlfaMusic Studio di Roma, il disco ospita due grandi artisti. Per il brano “Amori Miu”, il noto attore e regista Ninni Bruschetta che con Cettina Donato ha stretto una speciale sinergia artistica attraverso varie collaborazioni teatrali; nell’album recita una poesia dello scrittore Antonio Caldarella, accompagnato proprio dalla pianista siciliana. Altro pregevole special guest è il clarinettista Gabriele Mirabassi ospite nel brano “A Veva” di Stefania Tallini, con la quale ha inciso in passato due album: “Maresia” in quartetto e “Passodoble” in duo.

Scrive Ashley Kahn nelle liner notes: “…ho udito un’innocenza e un fascino tra gli stili e i sapori musicali (…) Lo scintillio minimizzato di “Silent Moon”, l’irrequieto swing di “Tempus Fugit” che rivela lo spirito dark e fumoso del pezzo; l’esile “A Veva” con il clarinettista Gabriele Mirabassi che raddoppia varie linee melodiche e aggiunge il suo sentire malinconico, l’atmosfera dopo la chiusura di “Amuru Miu” con la ruvida voce e le soavi parole dell’attore Ninni Bruschetta. Poi le ultime tre tracce – la parte finale di questa avventura musicale, che si sposta dalla seducente ondata di “Duotango” al chiassoso saltellìo di “Ditty Duo”, per poi “tornare a casa” con “Blues Prayer” – una malinconica serenata, che ci augura la buonanotte e ogni bene.”

Articoli consigliati