“La canzone d’autore: altre latitutidini”, sabato a Milazzo secondo appuntamento con ospiti d’eccezione nell’ambito della rassegna “l’io plurale: 6 conversazioni sul presente”

“La canzone d’autore: altre latitutidini”, sabato a Milazzo secondo appuntamento con ospiti d’eccezione nell’ambito della rassegna “l’io plurale: 6 conversazioni sul presente”

Musica e parole, per stimolare uno sguardo critico sul presente e la riflessione sui temi dell’identità, dell’alterità, del riconoscimento e dei modi del mondo. Sarà questo il filo conduttore dell’appuntamento ad ingresso gratuito “La canzone d’autore: altre latitudini”, che si terrà sabato 22 giugno alle 19 nella Sala conferenze dell’Eolian Milazzo Hotel. Protagonista il
musicista e compositore Massimo Germini, che dialogherà con lo scrittore e critico musicale Mario Bonanno e con Felice Oteri, presidente dell’associazione culturale no profit “Cognitio”,
impegnata da anni nella promozione della cultura d’impresa, dello sviluppo personale e dell’orientamento al futuro dei giovani. Ad accompagnare la conversazione, le musiche e le
canzoni d’autore che hanno contrassegnato un’epoca nel panorama nazionale ed internazionale, a cura dello stesso Germini, che suonerà con Fabio Sodano, Tanino Lazzaro, Pino Garufi, Stefano Sgrò.
L’evento si colloca nell’ambito della rassegna “L’io plurale: 6 conversazioni sul presente”, ideata, curata e condotta da Felice Oteri e inaugurata giovedì 6 giugno dall’incontro con la prof.ssa Rosa Angela Fabio sul tema “Il pensiero critico: aspetti cognitivi, comportamentali ed emotivi”, con la partecipazione degli studenti del polo liceale “Impallomeni”. «Non possiamo mostrare disinteresse di fronte alle grandi sfide e alle grandi trasformazioni che interessano la nostra società, il nostro presente e il futuro delle prossime generazioni – afferma Oteri. – Per queste ragioni, “Cognitio” ha promosso un ciclo di incontri rivolti ai giovani e all’intera comunità della Valle del Mela e della provincia di Messina più in generale, per riflettere con esponenti autorevoli dei diversi temi trattati, che vanno dalla conoscenza alla musica, dall’informazione all’impresa, dall’economia al bene comune, dalla felicità alla famiglia ed agli adolescenti. Un’occasione importante di confronto, condivisione e ricerca, che consentirà ai giovani e alla cittadinanza tutta, di interrogare gli ospiti sull’interpretazione del presente e sulle direzioni migliori per il loro futuro». Musica e poesia saranno le voci al centro dell’appuntamento di sabato, affidato alla creatività e al talento di Massimo Germini, animatore di un dialogo volto a sondare la relazione tra l’io e la collettività, recuperando la dimensione comunitaria del progettare, del pensare e del sognare insieme, secondo lo spirito e gli obiettivi della rassegna.
I prossimi ospiti saranno Andrea Montanari (27 luglio), Antonio Calabrò (26 settembre), Rosa Angela Fabio (28 settembre), Stefania Andreoli (19 ottobre). Cultore della musica italiana d’autore, Massimo Germini è un chitarrista e un compositore, esperto di strumenti etnici a corda (mandolino, mandola, bouzouki, charango, laud). Ha lavorato con artisti quali Roberto Vecchioni, Grazia Di Michele, Rossana Casale, Kaballà, Nicola Di Bari, Van De Sfroos, Susanna Parigi, Cecilia Chailly, Giorgio Faletti e molti altri. Ha partecipato all’edizione 2011 di Sanremo, accompagnando Vecchioni durante la serata dedicata all’Italia e ai suoi 150 anni. La collaborazione con il cantautore prosegue tutt’ora stabilmente, in ambito sia artistico che didattico. Dal 2017 accompagna alla chitarra Syria nello spettacolo “Bellissime”, tributo alla canzone italiana al femminile. Sia con Giovanni Nuti che con Roberto Vecchioni ha, inoltre, accompagnato la poetessa Alda Merini in diversi progetti musicali e teatrali, che hanno visto la partecipazione anche di altri importanti artisti quali Milva, Valentina Cortese, Lucia Bosè, Simone Cristicchi, Monica Guerritore. Come chitarrista ha contribuito alla realizzazione di diverse produzioni discografiche (Vecchioni, Milva, Nuti, Parigi, Minetti, Di Michele, Monti, Van Des Sfroos, Cirulli tra gli altri) e cinematografiche (Il cosmo sul comò di Aldo Giovanni e Giacomo, Zoè di Giuseppe Varlotta), ed ha preso parte a svariate trasmissioni radiofoniche e televisive (tra cui “Roxi Bar”, “Video Italia”, “Festivalbar”, “Che tempo che fa”, “Trenta ore per la vita”, “Music for Asia”, “Due” con Gianni Morandi, “Concerto di Natale”, “Telethon”, “Domenica In”, “Chiambretti Night”).
Ha all’attivo due dischi di musica strumentale (“Fuoco e Corde” e “Martelli”) ed alcune importanti produzioni. Partecipa come giurato alle principali rassegne musicali italiane.

Articoli consigliati