Camporeale (Pa): Non c’è il bilancio, 57 precari a casa!

Camporeale (Pa): Non c’è il bilancio, 57 precari a casa!

I 57 precari di Camporeale, piccolo paese sulle colline della valle del Belice, sono un caso unico in Sicilia. Sono solo loro a essere rimasti a casa dal primo gennaio: senza proroga del contratto. E ovviamente senza stipendio, anche se in questo a Camporeale come negli altri Comuni siciliani non si riscontrano differenze: nessuno viene pagato dall’autunno scorso. È di nuovo emergenza per i 16 mila precari degli enti locali. A Camporeale tutto è andato storto e il paese è diventato il simbolo di un sistema in tilt. Nemmeno la legge varata dall’Ars in extremis il 29 dicembre scorso ha evitato il taglio dei precari malgrado la Regione con quella norma ammettesse le proroghe perfino per i Comuni in dissesto e garantisse tutti i soldi necessari. Dal primo gennaio tutti a casa e nessuno sa fino a quando. Nel piccolo centro tutto ciò è diventato la scintilla per accendere la campagna elettorale. Luigi Montalbano, appena candidatosi a sindaco, ha portato il caso alla ribalta attaccando l’amministrazione uscente: «La cosa incredibile è che ci sono 57 persone a casa senza stipendio e quasi tutti i servizi comunali fermi per mancanza di personale. Ci sono disservizi enormi e malgrado ciò non c’è alcuna chiarezza sul futuro di questo personale».

Articoli consigliati