Giornata del Camminare, grande partecipazione a Milazzo

Giornata del Camminare, grande partecipazione a Milazzo

Nella giornata nazionale del “Camminare” è stato rinnovato in città un appuntamento che si ripete ormai da ben otto anni. Appuntamento per tutti i partecipanti (un centinaio circa) in marina Garibaldi, a ridosso della Chiesa di San Giacomo, per le formalità preliminari di iscrizione, maglietta e pettorale, e poi Luciana  Di Geronimo ha illustrato le finalità dell’iniziativa, “che fa bene non solo alla salute fisica –come ha detto-,   ma pure alla salute mentale”. Il “Camminare” rappresenta anche un’occasione per scoprire ed ammirare paesaggi, andare ad un incontro con la natura, condividere insieme agli altri, ed è un’opportunità che gli organizzatori mettono in atto con tante associazioni, e sono ad oggi 14. Quindi, la dottoressa Di Geronimo ha fatto cenno alla speciale e particolare collaborazione che c’è con l’associazione “Camminare i Peloritani”, che organizza una giornata parallela domenica prossima a Cumia. Per il  professore Pippo Geraci è stato un assist per presentare Pasquale, il leader della manifestazione messinese “Camminare i Peloritani”e della più importante associazione presente in provincia di Messina. Lo stesso ha dato alcuni dettagli della camminata di giorno 13 a Cumia, dove –ha detto- sono stati aperti due nuovi sentieri che daranno vita alla passeggiata, che sarà seguita da un momento in sintonia con la Chiesa. Del percorso mamertino ha riferito invece Geraci ai partecipanti, anticipando una sosta all’interno del Castello dove sarà visitabile “Siso”, che rappresenta un pezzo di storia –ha sostenuto- della nostra società, mentre Gianluca Venuti, in rappresentanza degli sportivi milazzesi, ha parlato non solo della salute con il camminare, ma anche della pratica sportiva, di cui manca in città però l’idea di educazione allo sport, citando in proposito la carenza di impianti sportivi, che non ha in proposito neppure un minimo sindacale, ed è anche una mancanza di cultura del libero accesso del diritto alla pratica sportiva. In chiusura dei preliminari, interventi dei presidenti della Lute, di Italia Nostra, della Associazione Donazione Organi e del rappresentane dell’Admo. Quindi, con un “Buon cammino a tutti”, Padre Gullì ha benedetto la numerosa carovana che si apprestava a mettersi in cammino lungo un percorso della durata di circa 3 ore con partenza di fronte alla Chiesa di San Giacomo e proseguimento sul lungomare Garibaldi, Chiesa Santa Maria Maggiore, via Scopari, Salita S. Francesco, via D’Amico Rodriguez, via Duomo Antico, Castello, via Montecastro, piazza Immacolata, Scalinata San Rocco, via Impallomeni, piazza Roma, via Umberto I^, via Nino Ryolo, arrivo di fronte la Chiesa di S. Giacomo. Si concluderà così la manifestazione “Camminiamo tutti insieme per curare la terra salvando il mare dalle microplastiche”.

 

Articoli consigliati