Mafia: traffico illecito rifiuti, 15 arresti nel Ragusano

Mafia: traffico illecito rifiuti, 15 arresti nel Ragusano

La Polizia di Stato di Ragusa ha eseguito 15 ordinanze di custodia cautelare e sequestri preventivi di aziende nel settore del riciclo plastiche su delega della Direzione Distrettuale Antimafia della Procura della Repubblica di Catania. Le indagini degli investigatori delle squadre mobili di Ragusa e Catania, coordinati dal Servizio Centrale Operativo, hanno permesso, secondo l’accusa, di disarticolare un’associazione per delinquere, di stampo mafioso, denominata “stidda”, finalizzata al traffico illecito di rifiuti aggravato. Tra i reati contestati rientrano l’estorsione pluriaggravata, l’illecita concorrenza con minaccia, le lesioni aggravate, la ricettazione, la detenzione ed il porto di armi da sparo ed il danneggiamento seguito da incendio. Tra i 15 arrestati vi è anche, Claudio Carbonaro di Vittoria reo confesso di omicidi, poi collaboratore di giustizia e tornato in libertà 4 anni fa alla fine del programma di protezione. Carbonaro, secondo l’accusa, stava riorganizzando il clan.

Articoli consigliati