ASP Messina Emergenza Coronavirus, le direttive emanate per contenere i possibili contagi

ASP Messina Emergenza Coronavirus, le direttive emanate per contenere i possibili contagi
Ai fini di monitorare l’ingresso in Sicilia di cittadini provenienti dalla Lombardia e dalle provincie di Modena, Parma, Piacenza, Reggio Emilia, Rimini, Pesaro Urbino, Alessandria, Asti, Novara, Vercelli, Padova, Treviso, Venezia e Verbano-Cusio-Ossola, chiunque sai rientrato da meno di 14 gg. da una di queste zone individuate dal D.P.C.M. 8 marzo 2020 ha l’obbligo di:
– rimanere in isolamento domiciliare per 14 gg. dal proprio rientro:
– comunicarlo se residente in provincia di Messina al proprio medico di famiglia che effettuerà la sorveglianza e lo segnalerà al Dipartimento di Prevenzione dell’Asp di Messina; relativamente ai non residenti e ai soggetti ospiti di strutture ricettive questi dovranno invece comunicare i propri dati all’indirizzo mail: coronavirus@asp.messina.it.
Inoltre da oggi lunedì 9 marzo la direzione dell’ASP di Messina ha emanato le seguenti rigorose disposizioni valide per gli ospedali e per tutti i presidi sanitari di pertinenza:
– sono sospese le attività di informazione da parte dei collaboratori scientifici su farmaci e dispositivi medici, tranne quelli correlati all’emergenza in corso;
– sono sospese le attività ambulatoriali con esclusione di quelle indifferibili ed oncologiche;
– sono sospese le attività chirurgiche programmate e differibili, garantendo l’urgenza;
– è fatto divieto agli accompagnatori dei pazienti di permanere nelle sale di attesa dei pronto soccorsi;
– è limitato al massimo l’accesso dei visitatori ai pazienti ricoverati;
– è limitato l’accesso di pubblico negli uffici amministrativi;
– sono sospese le attività rese in libera professione intramuraria.
La direzione dell’ASP di Messina chiede a tutti i cittadini di farsi parte diligente nel rispettare scrupolosamente le direttive, ai fini di ridurre più possibile i rischi di contagio.

Articoli consigliati