Emergenza Coronavirus, anche la Camera di commercio parte con lo smart working

Emergenza Coronavirus, anche la Camera di commercio parte con lo smart working

Al fine di mettere in campo tutte le misure possibili per arginare la diffusione del Covid-19, la Camera di commercio, pur garantendo i servizi essenziali, attiverà lo smart working per il personale. «Un’altra misura resasi necessaria per la drammatica emergenza sanitaria scaturita in seguito alla pandemia da Coronavirus – afferma il presidente dell’Ente camerale, Ivo Blandina – già da giorni, i servizi sono erogati, eccezion fatta per pratiche urgenti, in via telematica con connessione al sistema informatico camerale, così come è sospeso il ricevimento dell’utenza, in attesa che gli Sportelli aperti al pubblico si dotino di postazioni front office adeguate alle indicazioni di cui al D.P.C.M.».

«Completata la sanificazione degli ambienti e ritenuto che, in questo momento così drammatico, occorre adottare ogni idonea misura volta a contenere il rischio di contagio, prevedendone di ulteriori a carattere preventivo e precauzionale per tutelare i lavoratori – aggiunge la segretaria generale, Paola Sabella – abbiamo adottato la modalità di lavoro agile per la quasi totalità del personale, dotandolo di quanto necessario per garantire i servizi camerali anche da remoto».
La Camera di commercio ricorda alle imprese che, per la segnalazione di eventuali criticità ed emergenze, è attiva la mail: emergenzacovid@me.camcom.it

Articoli consigliati