Coronavirus, Cateno De Luca: “No elemosine di Stato”

Coronavirus, Cateno De Luca: “No elemosine di Stato”

“Si può sospendere o esentare in tutto il territorio nazionale il pagamento delle bollette per servizi come acqua, gas, rifiuti, luce e canone rai? A Messina stiamo già avviando le procedure per richiedere al premier Conte l’esenzione dai pagamenti di tali servizi. E’ chiaro che senza una regia che passa dal Governo centrale, ben poco possiamo fare in tal senso”. A dirlo è il sindaco di Messina, Cateno De Luca, che al presidente del Consiglio dei ministri chiede di fare “come è stato fatto per gli undici comuni dell’originaria zona rossa”.

“Volere è potere – dice ancora il primo cittadino -. Basta un suo colpo di penna per dare concreto respiro alle tasche di milioni di cittadini allo stremo delle forze, fiaccati non solo dal virus, ma anche da una burocrazia che impedisce un sostentamento diretto. Meglio avere immediati benefici che elemosine di Stato, che comunque passano dalle pastoie burocratiche”.

Articoli consigliati