Reddito di emergenza, Sudisti Italiani: “Il Governo ci ha ascoltato! Presto mini-reddito anche ai lavoratori in nero”

Reddito di emergenza, Sudisti Italiani: “Il Governo ci ha ascoltato! Presto mini-reddito anche ai lavoratori in nero”

 Reddito di emergenza per 3 miliardi nel decreto di aprile. Nunzia Catalfo, la Ministra del Lavoro, a Class Cnbc: “C’è una parte di cittadini che in questo momento non ha alcun sostegno, dovrebbero essere circa 3 milioni. Stiamo valutando la platea e l’impatto. Quindi per tutte queste persone che non hanno altri sostegni al reddito sarà previsto il reddito di emergenza, che le aiuterà in questo periodo anche di crisi economica. Il costo della misura si aggira intorno ai 3 miliardi” di euro

Nel decreto di aprile 2020 Reddito di emergenza il pacchetto per gli ammortizzatori sociali sarà intorno ai 15 miliardi”.

In sostanza, è previsto un Bonus di 500-600 euro al mese (per due mesi) a favore di chi lavora in nero, colf e badanti, e tutti coloro che sono rimasti esclusi dal Decreto Cura Italia.

“Avevamo scritto una lettera al Presidente del Consiglio chiedendogli di stanziare assegni di 600 euro al mese per tutti, anche per chi lavora in nero e, a quanto pare, siamo stati ascoltati” – dichiarano i vertici del Movimento dei Sudisti Italiani, i quali aggiungono: “Se il reddito di emergenza non rimarrà nel cassetto, Il Governo Conte ha dimostrato capacità di ascolto e sensibilità socio-economica”.

Articoli consigliati