Milazzo/ Il consigliere comunale Antonio Foti “condivide” il progetto del candidato sindaco Spinelli

Milazzo/ Il consigliere comunale Antonio Foti “condivide” il progetto del candidato sindaco Spinelli

“La candidatura di Fabrizio Spinelli oggi può rappresentare un’opportunità per tutte le forze del centro sinistra cittadino, per le realtà civiche e associative che oggi più che mai devono avviare percorsi comuni”. Ad affermarlo il consigliere Antonio Foti che in un lungo documento comunica di “gradire” questa iniziativa e di essere pronto a farne parte a pieno titolo, lanciando anche un appello a coloro che non si riconoscono nei valori del centrodestra.
“Apprendo positivamente l’appello del comitato promotore Fabrizio Spinelli Sindaco rivolto alle forze democratiche e civiche  scrive Foti -. Con il collega Consigliere Comunale Fabrizio Spinelli abbiamo già avuto un confronto su temi e contenuti programmatici: un approccio costruttivo quello del comitato rivolto ai cittadini milazzesi che, in questo momento, non si sentono rappresentati da una parte dalla “corazzata” di un centro destra bulgaro e dall’altra delusi dai cinque anni di amministrazione Formica.

Proprio su quest’aspetto non posso non evidenziare e condividere la riflessione critica del comitato che ritiene ampiamente superata l’esperienza di governo dell’attuale amministrazione. Il sottoscritto in questi anni ha maturato una ferma e convinta opposizione ad un progetto andato nel corso degli anni ad implodere e che ha tradito e mortificato le legittime aspettative di tantissimi cittadini milazzesi che speravano di voltare pagina con le contrapposizioni sterili del passato. L’auspicio è che l’attuale Sindaco, faccia un passo indietro, lavorando anche lui all’unità del centrosinistra, sciogliendo definitivamente il nodo di una sua eventuale ricandidatura evitando così di “tenere al cappio” un’area politica che oggi più che mai ha la necessità di aprirsi al confronto con la città.

Il suggerimento che rivolgo al Comitato Promotore Fabrizio Spinelli Sindaco non può che essere quello di lavorare all’unità del centro sinistra provando a ricostruire un tessuto sociale disgregato sempre più lontano dalla vita politica cittadina. Servirà coinvolgere le migliori energie ed esperienze prime fra tutte le realtà associative e civiche che possano insieme sottoscrivere un programma chiaro e netto con alcuni punti ben definiti. La valorizzazione e promozione dei beni culturali e il rilancio della portualità per lo sviluppo turistico e commerciali della città, politiche per la sostenibilità e l’economia circolare che risolvano definitivamente le problematiche legate ai rifiuti e che possano proiettare la città ad eguagliare le esperienze di altri comuni virtuosi. Il tema delle bonifiche del SIN legato alla costruzione di un’alternativa di sviluppo al modello dell’industria pesante con vere politiche di riconversione. Un nuovo modello di mobilità urbana, la difesa e il potenziamento del nostro Ospedale e altri punti cruciali che andremo ad affrontare nel corso delle prossime settimane. Ultima, ma non per odine di importanza, mettere alle spalle una volta e per tutte la questione del dissesto finanziario, puntando ad una riorganizzazione e ad un potenziamento della macchina amministrativa e della struttura comunale.

Un confronto infine, quello con il collega Spinelli, che si è sempre tenuto vivo in questi anni di Consiglio Comunale e mai tramontato sia pur nelle legittime posizioni e differenze di percorsi. La sua candidatura oggi può rappresentare un’opportunità per tutte le forze del centro sinistra cittadino, per le realtà civiche e associative che oggi più che mai devono avviare percorsi comuni.

Articoli consigliati