“Rideonstrait (Cavalcare lo Stretto)” e “Porta del Mare”: presentati due progetti al MIT per la promozione del turismo e lo sviluppo economico

“Rideonstrait (Cavalcare lo Stretto)” e “Porta del Mare”:  presentati due progetti al MIT per la promozione del turismo e lo sviluppo economico

Promozione del turismo e sviluppo economico: questi gli obiettivi che la Camera di commercio intende perseguire con i due progetti “Rideonstrait (Cavalcare lo Stretto)” e “Porta del Mare”, presentati al ministero delle Infrastrutture.

La prima proposta progettuale vede accanto all’Ente camerale (capofila), la città metropolitana di Messina e la Camera di commercio di Reggio Calabria (partner).  «Si è partiti da un’attenta lettura dei sistemi di trasporto – afferma il presidente della Camera di commercio, Ivo Blandina – a supporto della domanda turistica nel bacino territoriale di Messina, Milazzo, Taormina, Isole Eolie e Reggio Calabria. Dall’analisi del contesto, sono emerse numerose criticità infrastrutturali e gestionali che si traducono in costi sociali, economici e ambientali gravosi per il complesso della mobilità regionale e che ostacolano la diffusione di un modello turistico sostenibile».

L’idea è quella di promuovere la diffusione di un modello alternativo di mobilità, ispirato al paradigma “Mobility as a Service” per l’erogazione dei servizi turistici e di mobilità sostenibili, accessibili on-demand e in forma personalizzata per l’utente, attuando un sistema informativo territoriale unico con lo sviluppo di una piattaforma tecnologica integrata multi-operatore e multiregionale, denominata RideOnStrait, che consentirà di pianificare, prenotare e pagare con un biglietto unico integrato e elettronico i viaggi e le visite ai siti turistici in tempo reale e di disporre di una rete integrata di servizi turistici accessori. «Il che consentirà di promuovere, da un lato, la diffusione di un modello alternativo di mobilità incentrato sulle esigenze di spostamento dei turisti – prosegue Blandina – fornendo un servizio di mobilità innovativo, efficiente, multimodale e a basse emissioni di carbonio. Dall’altro, di contribuire allo sviluppo economico dell’area attraverso un’offerta turistica socialmente equa, economicamente sostenibile e rispettosa dell’ambiente».

Il secondo progetto, che vede la Camera di commercio partner del Comune di Milazzo (ente capofila), ha come obiettivo principale la riqualificazione urbanistica e funzionale del porto di Milazzo, per fornire servizi innovativi ai turisti crocieristi e in transito verso le Eolie e ai cittadini.

«In tal modo, s’intende contribuire in modo sostanziale alla creazione di un polo multifunzionale, collocato nell’area portuale del Comune di Milazzo – prosegue il presidente della Camera di commercio – al fine di promuovere il turismo e l’economia dell’intero territorio».

Il riferimento è il “Programma di Azione e Coesione complementare al PON Infrastrutture e Reti 2014-2020”. «La logistica integrata e la sostenibilità ambientale sono le macrofinalità che il PAC 2014\2020 intende portare avanti con queste manifestazioni di interesse – afferma la segretaria generale dell’Ente camerale, Paola Sabella – guidate dal ministero per le Infrastrutture, di concerto con le Regioni e finalizzate alla promozione dei sistemi di trasporto sostenibile del Mezzogiorno. Un vero e proprio volano per superare le strozzature nelle principali infrastrutture di rete e rilanciare, così, le economie dei territori in un momento come questo che registra profonde difficoltà per il nostro Paese».

Articoli consigliati