Sanità. Barbagallo: “No ad assunzioni di stampo clientelare, la Regione vigili anche su congiunti candidati alle elezioni amministrative”

Sanità. Barbagallo: “No ad assunzioni di stampo clientelare, la Regione vigili anche su congiunti candidati alle elezioni amministrative”

 “Non posso che esprimere soddisfazione per la decisione adottata dall’assessore regionale alla Salute, Ruggero Razza, di sospendere le procedure concorsuali e il conferimento di numerosi incarichi da parte dell’Asp 4 di Enna. Avevo infatti segnalato il rischio che le dubbie politiche assunzionali, in piena campagna elettorale, finissero per diventare ancora una volta strumento di acquisizione del consenso”. Lo afferma il segretario regionale e deputato all’Ars del PD, Ahthony Barbagallo, dopo che l’assessore regionale alla Salute ha inviato un documento alle Asp siciliane, con cui si dispone la sospensione di reclutamento di personale nelle strutture sanitarie. Sulla vicenda dell’Asp di Enna Barbagallo ha presentato una interrogazione all’Assemblea Regionale Siciliana. 

E’ tuttavia opportuno vigilare affinché queste indicazioni – aggiunge – vengano applicate anche nei confronti dei più stretti congiunti dei candidati, alcuni coinvolti anche negli staff di diretta collaborazione dei vertici delle strutture sanitarie, poiché in alcuni territori si sta superando il limite della tolleranza e della decenza”.

Articoli consigliati