Ospedale Barcellona e “tagli”, Pdr annuncia battaglia sino a … Roma

Ospedale Barcellona e “tagli”, Pdr annuncia battaglia sino a … Roma

Nota stampa del gruppo consiliare del PDR-Sicilia Futura di Barcellona pg sulla riorganizzazione della rete ospedaliera in provincia di Messina che potrebbe penalizzare Milazzo e Barcellona. ‘Saremo pronti alle barricate al fianco dei nostri concittadini. Il gruppo PDR SICILIA FUTURA a fronte di quanto emerso a proposito della nuova rete ospedaliera, dopo le direttive trancianti del Ministero della salute guidato da Beatrice Lorenzin è pronto ad una levata di scudi così come preannunciato oggi nella commissione sanità dall’onorevole Picciolo.
Comprendiamo la logica delle linee guida ministeriali che antepongono giustamente la sicurezza dei cittadini che in stato di acuzie non possono e non devono rischiare di perdere tempo prezioso per la loro sopravvivenza durante il trasferimento da una struttura all’altra.
Non possiamo però non riconoscere che il territorio barcellonese e milazzese nel complesso risultano penalizzati nonostante sulla carta dovrebbero avere un ospedale riunito di primo livello.
Saremo pronti alle crociate al fianco di tutta la cittadinanza del comprensorio affinché venga garantito il diritto alla salute di tutti gli abitanti del territorio e i posti di lavoro dei medici e di tutto il personale che presta servizio nelle due strutture.
Perché questi diritti sacrosanti vengano garantiti è indispensabile che il Ministero assicuri il massimo potenziamento di una delle due strutture, sia anche essa quella di Milazzo perché non è certo una battaglia campanilistica quella che i cittadini vogliono intraprendere.
Contestualmente il Ministero deve procedere a dare una nuova vocazione alla struttura di Barcellona.
In prima battuta già oggi l’onorevole Picciolo ha chiesto ed ottenuto rassicurazioni affinché a Barcellona si faccia l’oncologia presidio essenziale per un territorio come il nostro fortemente provato dall’alto numero di casi di malati oncologici.
Non è sufficiente che il problema della provincia di Messina è comune non solo all’intera regione ma a tutto il territorio nazionale,Saremo tutti con l’onorevole Picciolo – conclude la nota stampa – in testa con i sindaci di barcellona milazzo e i comuni dell’hinterland pronti ad andare a Roma al Ministero affinché le richieste dei cittadini vengano accolte nel minor tempo possibile”.

Advertisment

Articoli consigliati