Tanta paura, ma Accorinti, caduto dalla bici, sta bene

Tanta paura, ma Accorinti, caduto dalla bici, sta bene

Incidente per Renato Accorinti, sindaco di Messina, che stamattina è caduto dalla bici mentre percorreva la via Garibaldi. Per cause da accertare, forse per evitare un’auto, Accorinti ha improvvisamente perso l’equilibrio cadendo sull’asfalto. Subito soccorso da alcuni automobilisti che sopraggiungevano è stato trasportato in ospedale per accertamenti. Ha riportato escoriazioni al braccio, a una mano e contusioni varie. Gli sono stati anche dati dei punti di sutura a un labbro. “Mi è andata bene”, ha detto uscendo dal pronto soccorso dell’ospedale Piemonte, dove è stato sottoposto ad accertamenti ed alcuni esami clinici.
«Renato sta bene, per fortuna non ci sono state grandi conseguenze dopo l’incidente. All’ospedale gli hanno dato solo due punti di sutura al labbro inferiore, ed è stato dimesso». A dirlo Cecilia Caccamo consigliere comunale di ‘Cambiamo Messina dal Bassò parlando del sindaco di Messina Renato Accorinti, che stamattina ha avuto un incidente con la sua bici mentre percorreva le strade cittadine. «Il primo cittadino – continua Caccamo – stava percorrendo con la bici via Garibaldi a Messina quando si è distratto per salutare una persona e un’auto gli ha tagliato la strada e lui è caduto a terra dopo aver frenato per evitare l’impatto. ‘E stato trasportato all’ospedale Piemonte dove i medici si sono presi cura di lui. Siamo certi che Renato al più presto riprenderà il
suo lavoro per la città con la stessa abnegazione di sempre». Accorinti noto da anni per le sue battaglie per il No ponte e per l’ambiente, è anche professore di educazione fisica e sportivo e spesso quando non era sindaco percorreva le vie cittadine con la bici. Da quando è primo cittadino lo fa di meno perché per impegni istituzionali deve spostarsi con l’auto di servizio, ma quando può torna sulla bici.

Articoli consigliati