Attivazione portale cimiteriale del Comune di Rodì Milici

Attivazione portale cimiteriale del Comune di Rodì Milici

Rodì Milici – Nella seduta del Consiglio Comunale del 25 Giugno u.s. , presieduto dall’Avvocato Sabrina Coppolino, l’Amministrazione comunale ha voluto che si tenesse la presentazione ufficiale del Portale cimiteriale del Comune collinare. Si tratta di uno dei punti del programma del Sindaco Eugenio Aliberti che nell’arco di due anni è stato portato a compimento. Il portale è una sorta di mappatura digitale dei cimiteri a cui ogni persona che ha accesso ad internet si può collegare per andare ad individuare la tomba del proprio caro estinto. È un servizio innovativo, rivolto soprattutto a coloro che sono all’estero o che si recano da altri paesi a visitare i parenti sepolti nel comune di Rodì Milici. L’utente può così subito individuare il loculo tramite una semplice ricerca online. Al portale – come ha spiegato l’Ing. Carmelo Bartolone che ha ideato e realizzato il progetto – si accede tramite un collegamento ipertestuale (https://rodimilici.cimlabweb.it/) direttamente dalla Home page del sito istituzionale dell’Ente. Da qui tramite una ricerca nominativa si possono raggiungere le posizioni delle tombe e si può ulteriormente visualizzare il loculo ricercato. Se questa funzione è aperta all’utenza, vi sono altre funzioni cui ha accesso il personale tecnico e amministrativo del Comune. Tali permettono di avere immediatamente contezza delle concessioni cimiteriali scadute, delle lampade votive presenti, dei loculi impegnati e di quelli disponibili. Un tale dispositivo fa compiere a Rodì Milici un importante passo nell’ambito delle innovazioni e lo segnala come uno dei pochissimi comuni che nel messinese offre un tale servizio. Usando una tale piattaforma web, inoltre, vi è una dimensione educativa da non sottovalutare. Con questi moderni linguaggi, infatti, si vogliono invogliare anche le giovani generazioni all’attenzione verso coloro che li hanno preceduti al fine di conservarne con gratitudine la memoria. Il lavoro di informatizzazione dei cimiteri di Rodì e Milici, che ha previsto anche ore di formazione per il personale comunale, è stato realizzato tramite l’affidamento diretto al suddetto progettista per un costo di 8.850 euro.

Articoli consigliati